News in tempo reale

Si apre la stagione teatrale al dei Marsi tra musica, commedie e sperimentazione

Avezzano. Sarà un anno ricco di appuntamenti e di novità quello che si sta per aprire al teatro dei Marsi con l’inizio della stagione 2013/2014. Quattro associazioni si alterneranno sul palco facendo vivere agli spettatori emozioni indimenticabili. Ieri, nella sala consiliare del Comune di Avezzano, il sindaco Gianni Di Pangrazio ha ricordato l’importanza per la città di questa struttura che ogni anno fa registrare presenze che vanno oltre la media nazionale.
“È stato fin da subito nostro obiettivo quello di promuovere la cultura e il teatro dei Marsi ce lo permette”, ha spiegato il sindaco, “in questa città vengono molti studenti ogni giorno da tutta la Marsica per questo chiederemo più fondi alla Regione per i servizi che servono. Riattiveremo presto l’ufficio di teatro come punto di riferimento per la cultura del territorio”. Tante le compagnie che si alterneranno sul palcoscenico e tanti gli attori pronti a far ridere e riflettere gli spettatori. “Da assessore alla cultura ho avuto a che fare con le associazioni culturali e con i loro rappresentanti spinti da una passione grandissima che li spinge sempre ad andare avanti”, ha spiegato il neo assessore alla cultura Gabriele De Angelis, “seppur nelle difficoltà abbiamo dato un tono preciso a questi eventi dando un contributo invariato permettendo così di far rimanere invariati i cartelloni. Ci piacerebbe ora coinvolgere all’interno dell’ufficio teatro queste associazioni per fare in modo che diventi un laboratorio di idee”.  Atam (associazione teatrale abruzzese molisana), Harmonia Novissima, Lanciavicchio e teatro dei Colori si alterneranno sul palco dai prossimi giorni fino a maggio. Marco Fanfani – presidente fondazione Carispaq- rappresentante dell’Atam- ha precisato, “Avezzano è tra i fondatori dell’Atam. La stagione di quest’anno è brillante, aprirà con un omaggio a Domenico Modugno e successivamente ci saranno altri classici della commedia. Ci saranno poi grandi artisti come Alessandro Preziosi, grazie alla  collaborazione con il teatro stabile, Margot Sikabonyi e Gaia De Laurentis”. Appuntamenti importanti anche nel settore musicale. Presentazione in Comune della stagione teatrale e musicale“La nostra stagione è già partita con Il Trovatore”, ha commentato Massimo Coccia di Harmonia Novissima, “il teatro dei Marsi, struttura nuova, in pochi anni ha fatto miracoli anche rispetto ad altre strutture del territorio. Siamo molto contenti dei riscontri avuti e degli artisti che hanno partecipato a questa stagione teatrale. Anche quest’anno abbiamo registrato un numero sostanzioso di abbonati che ci fa ben sperare. Ci muoviamo tra un’interazione di generi diversi, dal balletto alla musica classica, con qualche nota pop. Ci sarà anche un musical e un concerto kospel. L’Arte oggi è l’unico linguaggio che può regalare sogni alla collettività”. Sperimentazione e ricerca negli spettacoli che verranno portati in scena dal teatro dei Colori. “Vogliamo continuare con il concetto di residenza artistica puntando sulla progettualità”, ha affermato Gabriele Ciaccia, “la nostra è indagine e ricerca che ci permette anche di fare delle giornate di riflessioni e dar vita a una ricerca di linguaggio. Stiamo cercando di recuperare dei target, come quello giovanile. Faremo nuovi appuntamenti dedicati ai bambini come il teatro virtuale per i bambini. Il nostro punto di forza sono i giovani. Affronteremo le storie dell’olocausto, in collaborazione con i ragazzi dell’accademia d’arte drammatica dell’Aquila. Ci sarà poi una versione dell’Odissea vista dalla parte di Telemaco, il figlio di Ulisse. Il teatro dei Marsi ha fatto registrare dei dati di ingressi sociologicamente significativi, quindi bisogna lavorare al progetto dell’ufficio. Noi siamo tutti presenti e siamo pronti a collaborare al massimo”. Occhio attento alle problematiche dei nostri giorni e teatro sociale per il Lanciavicchio.20131017_121918 “È un momento molto difficile per le realtà che si occupano di teatro, si cerca di reagire per quelle che sono le mancanze della Regione nei confronti di questa città”, ha dichiarato Antonio Silvagni, “sono molte cose da fare insieme e ci auguriamo di fare molti passi avanti. Già da quest’anno abbiamo attivato una sinergia con dei progetti portati avanti da Harmonia Novissima. La nuova stagione è legata alla tradizione e al tempo stesso è rielaborata in modo innovativo. Verranno trattati temi importanti come il femminicidio, l’emigrazione, la vita a Scampia. All’interno del teatro dei Marsi ci deve essere uno spazio anche per le produzioni e per questo porteremo in scena anche una nostra produzione”. Soddisfatto per questa stagione teatrale l’avvocato Giampiero Nicoli, responsabile dell’ufficio del teatro. “Devo fare i miei auguri a questo nuovo corso che potenzia gli obiettivi che ci eravamo posto 7 anni fa. Grazie alla passionalità, alla professionalità delle associazioni e delle persone coinvolte”.