News in tempo reale

Shoah, tanti gli eventi. Di Pangrazio ai ragazzi: dal male nasce un progetto del bene

Avezzano. La Shoah rivive con con canti, film e spettacoli teatrali nella Marsica grazie all’impegno delle scuole e delle amministrazioni. Questa mattina a Celano, dalle 11 alle 13, all’auditorium Fermi è in programma la manifestazione “La Shoah e il terrorismo: ieri, oggi…no domani”. Ad animare la mattinata saranno i ragazzi delle classi terza D e terza E della scuola media. Tutti gli studenti delle classi terze e della prima media di Aielli, a partire dalle 10.30, insieme ai docenti arriveranno in corteo all’auditorium percorrendo piazza IV Novembre e tutta l’area dietro il castello. L’amministrazione comunale, che ha lodato l’evento, parteciperà con dei rappresentanti. I ragazzi dell’Argoli di Tagliacozzo questa mattina saranno invece al teatro Talia per prendere parte allo spettacolo “Gli anni rubati” di Paola Munzi dedicato ad Anna Franch. A Collelongo venerdì alle 21.15 a Palazzo Botticelli IMG-20160126-WA0007verrà proiettato un film dedicato alla giornata della memoria. Lo spettacolo, organizzato dall’associazione di promozione Niir staff, è a ingresso. “Dalla memoria del male nasce un progetto del bene”, questo è il messaggio ha lanciato il sindaco di Avezzano, Gianni Di Pangrazio, durante lo spettacolo che si è tenuto ieri al teatro dei Marsi “Viaggio ad Auschwitz a/r”, organizzato dal teatro dei Colori che ha visto la partecipazione di oltre 500 studenti delle scuole della città. “Abbiamo condiviso la manifestazione senza esitare”, ha spiegato il sindaco, “un’interpretazione toccante e intensa che ci riporta lungo un sentiero lastricato di dolore, affinché possiamo essere tutti testimoni del passato attraverso la memoria e condannare oggi e sempre l’odio e gli orrori di ogni guerra. Riflettere sulla strage dell’Olocausto, conoscendo gli angoli della nostra storia, non è solo un dovere degli studenti ma anche dei rappresentanti istituzionali a tutti i livelli che hanno in mano le sorti della comunità”