News in tempo reale

Settimana dell’Unesco, l’Ambecò entra nelle scuole con un progetto sull’ambiente

Avezzano. AMBeCò Ambiente e Comunicazione, con esperienza più che decennale nel campo della comunicazione e dell’educazione ambientale, con il suo Centro di Educazione Ambientale “L’Albero delle Storie”, partecipa anche quest’anno alla settimana Unesco 2013 con l’evento  “Immagini e Sentieri tra arte scienza e natura”. Il Cea nell’ambito del suo programma annuale di interventi volti a fornire opportunità di incontro e di conoscenza del territorio, propone il percorso “Immagini e Sentieri”, escursioni e attività laboratoriali per le scuole presenti sul territorio comunale, finanziate dalla società Avezzano Verde scarl, nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione sulle aree verdi presenti sul territorio avezzanese. Una tappa dell’iniziativa, in disegni bambiniparticolare quella programmata con la scuola primaria di Don Bosco, docente referente maestra Letizia Vincenti,  rientra nel programma Nazionale della settimana Unesco di educazione allo sviluppo sostenibile 2013,  che si tiene quest’anno dal 18 al 24 novembre 2013 dal titolo “I Paesaggi della Bellezza: dalla valorizzazione alla creatività” vicini alla conclusione del Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (2005-2014) la Commissione si accinge a celebrare l’ottava edizione della “Settimana”, con temi particolarmente propositivi: paesaggio, bellezza, creatività. La ricchezza del nostro paese risiede soprattutto nella bellezza dell’insieme dei nostri patrimoni, naturali e culturali, racchiusi in modo inscindibile nel nostro paesaggio. Il nostro paesaggio è il capolavoro dell’interazione tra la nostra creatività – la bellezza delle nostre città, dei nostri monumenti, delle nostre tradizioni, del nostro tessuto produttivo – e il nostro ambiente. Il programma prevede la realizzazione di un  laboratorio di interpretazione del paesaggio, ideato prendendo in considerazione i molteplici aspetti della tematica ambientale, offrendo svariate tipologie di incontro nei luoghi più verdi della nostra città , luoghi spesso dimenticati ma ricchi di peculiarità ecologiche, antropologiche e culturali.