News in tempo reale

Scritta contro la polizia sui muri del paese, residenti indignati chiedono cancellazione e intervento commissario

Cappadocia. Una scritta contro la polizia sui muri del paese ha suscitato indignazione e rabbia tra i residenti che  chiedono la cancellazione immediata. E’ accaduto nel piccolo paese di Petrella Liri, nel territorio del comune di Cappadocia.

Sui muri è apparsa la scritta “Acab”, acronimo di All Cops Are Bastards, divenuto di uso popolare negli anni settanta, quando ha dato il titolo a un brano del gruppo britannico The 4-Skins, composto da skinhead che si erano conosciuti nell’ambiente delle tifoserie calcistiche e usato con altre parole ed in un altro contesto anche nel 1968 dai Rolling Stones in Sympathy for the Devil.

“Un acronimo che offende l’Italia oltre che a creare nella  località di Petrella Liri e tra  i suoi abituali frequentatori e residenti un clima di sconcerto per la portata dell’offesa alla polizia di Stato e  in generale a tutte le forze dell’ordine”, ha commentato il giornalista Marco Palma che è in villeggiatura nella zona, “è chiaro che ci troviamo di fronte a una iniziativa sconsiderata, a una bravata, ma questi segnali non debbono essere sottovalutati”.

Secondo i residenti e i turisti della caratteristica località montana, è prioritario rimuovere immediatamente quella scritta e chiedono  al Commissario straordinario di occuparsi di ciò e di pianificare, oltre  al sindaco che verrà,  investimenti  non solo in fuochi d’artificio e spettacoli ma anche in cultura.

“Preparare i turisti ed i propri cittadini di oggi e di domani a forme di interesse nuovi”, afferma Palma, “è certamente  una responsabilità, oltre che delle famiglie, della Politica”.