News in tempo reale

Sconti su Imu e Tasi per chi affitta un negozio o dà la casa al figlio. Bando per la piscina

Avezzano. Sgravi fiscali per chi dà in uso una casa al figlio o affitta un negozio. Le famiglie italiane sono sempre più in difficoltà e per questo le amministrazioni si adoperano con sgravi e agevolazioni. Il consiglio comunale di Avezzano ieri ha approvato delle nuove norme con tagli del 50 per cento delle imposte comunali per i padri che danno in uso un’abitazione ai figli e del 25 per cento per chi affitta una casa o un negozio con regolare contratto. Le novità sono arrivate nell’ambito di un’importante assise civica tutta dedicata al bilancio di previsione 2016-2018. Il sindaco, Gianni Di Pangrazio, e la sua giunta hanno presentato le novità introdotte tra cui quella del taglio delle aliquote. In molti comuni d’Italia si stanno adottando i provvedimenti a favore delle famiglie per fare in modo che queste possano risparmiare qualcosa nel pagamento delle tasse. Grazie all’introduzione della nuova normativa i genitori che risiedono nel Comune di Avezzano potranno usufruire degli sgravi previsti su Imu e Tasi dando la possibilità ai figli di abitare in una casa di loro proprietà che magari è chiusa. “Il bilancio di previsione 2016/2018 testimonia l’assenza di ulteriori tassazioni e la riduzione di alcune delle vigenti”, ha commentato il vice sindaco con delega al bilancio, Ferdinando Boccia, “ci sarà una riduzione del 50per cento su Imu e Tasi per gli immobili dati in comodato gratuito dai genitori ai figli per l’abitazione di quest’ultimi. E ancora, riduzione al 75per cento dell’Imu e della Tasi per gli immobili soggetti a contratto di locazione concordato. Rimane confermata l’esclusione Tasi per la prima casa e si riconferma l’addizionale comunale come l’anno precedente e con l’esenzione dal pagamento per chi ha un reddito imponibile fino a 10mila euro. Anche per la Tari sono state confermate le stesse tariffe dell’anno precedente”. Durante il consiglio si è parlato anche della piscina comunale e del nuovo bando. La struttura consiglio comunaleda 3 anni è in uso alla Fin che però non ha alcun contratto in mano perché la concessione è scaduta nel 2013 e non è stata più rinnovata. L’assessore allo sport, Fabrizio Amatilli, ha precisato che: “il consiglio ha votato la rinuncia alla gestione diretta della piscina così come avviene per tutte le strutture sportive della città. Di fatto nei prossimi giorni potrà essere pubblicato il bando per il nuovo affidamento”. Ammontano a circa 800mila euro i lavori appaltati che verranno realizzati prima della fine dell’anno e riguardano molte strade della città. Manutenzione straordinaria, pavimentazione e realizzazione delle rotatorie sono solo alcuni degli interventi messi in programma per il 2016. “Tanti interventi”, ha concluso il sindaco Gianni Di Pangrazio, “che stanno cambiando il volto ad Avezzano. Il bilancio approvato è il frutto di un lavoro condiviso in completa sinergia tra i tecnici dell’amministrazione comunale, gli assessori e i consiglieri di maggioranza ed è un documento aperto che lascia 300mila euro a disposizione delle esigenze rappresentate dai consiglieri, espressione dei singoli territori e dai cittadini che, come noi, vivono ogni giorno la nostra città”. Scintille tra Santomaggio e Boccia. Il vice sindaco e il consigliere di opposizione sono tornati nuovamente a scontrarsi. Questa volta al centro della diatriba c’erano le aliquote delle tasse che a detta di Santomaggio dovevano essere abbassate. “Ho fatto notare che a mio avviso Imu e Tasi dovevano essere riviste per numerosi fattori che ho minuziosamente elencato”, ha commentato il consigliere di Forza Italia, “ma come sempre Boccia ha iniziato a controbattere tirando fuori altri argomenti che non erano attinenti con il consiglio comunale”. Il botta e risposta tra i due è andato avanti per più di mezz’ora, poi il consigliere Santomaggio ha votato contro il bilancio di previsione e ha abbandonato l’aula con tutta l’opposizione. Il consigliere Emilio Cipollone si è astenuto.