News in tempo reale

Scioperi alla Presider, il cavalier Lombardi chiarisce la posizione dell’azienda avezzanese

Avezzano. A due giorni dall’inizio delle contestazioni di lavoratori e parti sociali previsto per giovedì, il cavalier Donato Lombardi, fondatore dell’azienda, chiarisce l’attuale situazione della Presider. “Il turno del sabato, come ogni altra esigenza lavorativa eccedente le quaranta ore settimanali è oggetto di apposito accordo intercorso tra l’azienda, le maestranze e le organizzazioni sindacali con il quale l’azienda, pur di non ricorrere a qualunque forma di ammortizzatore sociale e, per garantire quindi l’intero salario  alle maestranze”, ha aggiunto il cavalier Lombardi che gestisce insieme alla famiglia l’azienda dove sono al lavoro 144 operai, “ha sottoscritto un contratto così detto di” banca ore” con il quale  l’azienda non applica riduzioni salariali al lavoratore in caso di minor lavoro per ridotte esigenze produttive e, di contro  il lavoratore si impegna a recuperarle in caso di sopraggiunte necessità fermo restando ogni e qualsiasi maggiorazione contrattuale prevista.  E’ superfluo sottolineare che la nostra Azienda è ben lungi dal non onorare la giusta mercede spettante alle maestranze anzi, non va dimenticato come sia una delle pochissime in Abruzzo e sicuramente poche in Italia a corrispondere ai propri dipendenti la 14 mensilità contrattualmente non prevista. In più in quaranta anni di attività ci sentiamo orgogliosi, fino ad ora, di non aver mai fatto ricorso, anche per  solo giorno alla “cassa integrazione”.