News in tempo reale

Scacchi “uno contro tutti”, studenti dello Scientifico alle prese con concentrazione e problem solving

 

Avezzano. A conclusione del corso organizzato e tenuto dalla professoressa Emi Di Stefano e rivolto agli studenti del Liceo Scientifico Vitruvio Pollione, si è svolta ieri, la simultanea di scacchi “uno contro tutti” con il Maestro FIDE Dirk Maxion, di fama internazionale. La competizione, in un clima di serena e leggera allegria, ha visto protagonisti 24 studenti; è intervenuto anche il candidato Maestro FIDE Dario Celli.

L’iniziativa è stata sostenuta con entusiasmo dalla Dirigente Scolastica Nicolina Tania Ulisse.

La simultanea è un particolare incontro in cui un giocatore esperto, il simultaneista, gioca contemporaneamente più partite contro più avversari. L’evento, dunque, ha rappresentato un momento importante per i giovani allievi che, in un’atmosfera sospesa e magica, attendevano la mossa successiva del maestro, i suoi preziosi consigli e i suoi complimenti per la strategia intrapresa. Maxion, alla fine della giornata si è detto particolarmente colpito dalla preparazione e dalla dedizione dei ragazzi a questa disciplina che lui ama e pratica da tutta una vita.

Nati in India intorno al VI secolo d.C. e giunti in Europa verso l’anno 1000, citati da Dante Alighieri nel Paradiso, gli scacchi da sempre rappresentano un gioco affascinante di strategia e tattica in cui logica e fantasia si declinano armoniosamente, promuovendo competenze di concentrazione, problem solving, pensiero laterale e di lettura, comprensione e anticipazione degli schemi avversari che prendono vita sulla scacchiera: una mossa vincente, dunque, insegnarli a scuola per dare scacco matto alle difficoltà della vita.