News in tempo reale

Sanità, Del Corvo convoca gli amministratori della Provincia. Asl annuncia piano aziendale

Avezzano. Vertice provinciale promosso dal presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, sui problemi della sanità. Sono stati chiamati a raccolta i sindaci e gli esponenti regionali e provinciali del territorio per fare il punto della situazione alla presenza del direttore generale dell’azienda sanitaria Avezzano Sulmona L’Aquila, Giancarlo Silveri. I direttore generale della  Asl ha tentato di tranquillizzare gli amministratori invitando a «non creare allarmismi» e annunciando a breve la presentazione ufficiale, rinviata già decine di volte, del nuovo piano aziendale. Gli amministratori hanno sottolineato le difficoltà concrete che sta vivendo il territorio provinciale, e soprattutto la Marsica, a causa dei tagli alla sanità messi in atto dal commissario ad acta. all’incontro erano presenti i consiglieri regionali Walter Di Bastiano (Pdl), Emilio Iampieri (Pdl), Giuseppe Di Pangrazio (Pd), il vicepresidente del consiglio regionale Giovanni D’Amico (Pd), numerosi sindaci della Provincia, soprattutto dell’aquilano, i consiglieri provinciali Fabrizio D’Alessandro, Lorenzo Berardinetti e Fernando Caparso. L’incontro è stato promosso alla luce di un invito del presidente della Regione, e commissario alla Sanità, Gianni Chiodi, che ha l’apertura di tavoli provinciali di confronto proprio sulla questione della Sanità. Silveri, affiancato dal direttore sanitario Libero Colitti, ha annunciato una drastica riduzione di primari all’interno della Asl sostenendo che nella Marsica non saranno tagliati i servizi che offrono gli attuali reparti ospedalieri. Ha poi sostenuto che i presidi territoriali di assistenza funzionano bene.  Non si è detto dello stesso parere il sindaco di Pescina, Maurizio Di Nicola, che ha annunciato nei prossimi giorni «un incontro con i primi cittadini dei piccoli ospedali per concordare linee e strategie comuni per salvaguardare il settore sanitario nei territorio degli ospedali minori». Per l’assessore provinciale Guido Liris «dall’incontro è emerso che per quanto riguarda i servizi erogati ai cittadini non ci sono stati tagli ma un potenziamento», e che «per gli ospedali di Tagliacozzo e Pesicna sono stati mantenuti i pronto soccorsi». Secondo Liris è stata l’occasione sottolineare quanto sia importante che ci siano i servizi prima di tutti i servizi». Secondo D’Amico, «i piani operativi stanno determinando una completa disorganizzazione della qualità dei servizi e non c’è una valutazione di merito dei protocolli di cura». D’Amico ha chiesto che «almeno nell’elaborazione dei piani aziendali ci sia quel coinvolgimento dei cittadini, degli amministratori e delle associazioni che non c’è stato nella stesura del piano sanitario del Commissario».