News in tempo reale

Rubava energia elettrica dalla rete pubblica, marocchino di Luco arrestato

Luco dei Marsi. Rubava la corrente dalla rete pubblica ma è stato scoperto e arrestato dai carabinieri per furto aggravato di energia elettrica. Si tratta di M.E.B., un marocchino di 29 anni senza fissa dimora e non in regola con il permesso di soggiorno. Il giovane, che si trovava agli arresti domiciliari perché sorpreso con una donna del posto  in possesso di droga,  si era collegato a un cavo elettrico aereo tramite dei “morsetti”. In tal modo, i consumi non passavano dal “contatore”. Utilizzava così gratuitamente illuminazione ed elettrodomestici. I carabinieri, durante un controllo, se ne sono accorti e per lui è scattato l’arresto. Lo straniero è stato rinchiuso nel carcere di Avezzano su disposizione del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Avezzano, Guido Cocco. Sono 17 gli arresti portati a compimento, dall’inizio dell’anno, dai militari della stazione di Luco dei Marsi. Il Marocchino e la donna che era con lui, due settimane fa erano stati sorpresi con ben dieci dosi di cocaina per un peso complessivo di circa nove grammi.