News in tempo reale

Rubano pc a Mediaworld e poi si lanciano in una pericolosa fuga: arrestati da polizia locale e carabinieri

Avezzano. Gli agenti della polizia locale di Avezzano insieme ai carabinieri della compagnia di Tagliacozzo oggi pomeriggio hanno arrestato tre pericolosi pregiudicati della Georgia, resisi responsabili del reato di furto aggravato di computer nel punto vendita di Mediaworld all’interno della centro commerciale “I Marsi”.

Si tratta di tre ragazzi di circa trent’anni provenienti dalla Georgia, senza fissa dimora, che vivono nel campo nomadi di Napoli, arrivati oggi ad Avezzano a bordo di un’auto presa a noleggio sempre a Napoli, per compiere dei furti.

Due di loro, una volta entrati a Mediaworld hanno preso di mira quattro costosi computer, rimuovendo con violenza i dispositivi antitaccheggio e nascondendo con destrezza gli stessi apparecchi sotto gli abiti, dopo di che hanno imboccato la via d’uscita per raggiungere il parcheggio dove il terzo complice li stava aspettando.

Nel frattempo gli addetti alla sicurezza interna, attraverso il sistema di videosorveglianza, si sono accorti di quanto accaduto riuscendo a dare l’allarme alla centrale operativa della polizia locale di Avezzano diretta dal Comandante Luca Montanari.

Sul posto sono subito arrivati gli agenti della pattuglia che hanno intercettato l’auto con a bordo i tre malviventi, proprio all’uscita del parcheggio del centro commerciale.

Alla vista dell’auto della polizia locale i tre hanno tentato di investire uno dei due agenti, che fortunatamente, così come si vede nelle immagini delle telecamere di videosorveglianza, è riuscito ad evitare il peggio.

Subito dopo si sono dati alla fuga a folle velocità sulla Tiburtina, imboccando poi la superstrada in direzione di Sora.

Per fare perdere le proprie tracce i tre hanno tentato a più riprese di speronare l’auto della polizia locale, oltre a compiere una serie di pericolosissime manovre per tutto il tragitto, ripetuti sorpassi a luci spente sotto la galleria del Salviano, zig-zag tra le auto, contromano in curva.

Solo per miracolo altre auto non sono rimaste coinvolte nella pericolosa fuga dei ladri. Nel frattempo la centrale operativa della Polizia Locale di Avezzano ha allertato tutte le centrali operative delle altre forze dell’ordine.

Alla chiamata ha risposto la pattuglia dei militari dell’Arma della stazione di Morino, agli ordini del maresciallo Mario Mocerino, in servizio in un pattugliamento nella Valle Roveto.

I carabinieri, coordinati dal maggiore Silvia Gobbini, hanno bloccato i tre ladri che hanno tentato una nuova fuga, questa volta a piedi.

Non sono riusciti a farcela nemmeno nell’ultimo tentativo di fuga tanto che sono stati bloccati e portati alla caserma di Tagliacozzo per la loro identificazione tramite Afis, in quanto cittadini extracomunitari.

Subito dopo stati stati trasferiti al comando della polizia locale di Avezzano per tutte le altre formalità di rito.

Dai controlli del caso è emerso che i tre erano già gravati da numerosi precedenti specifici.

Le operazioni di arresto, condotte sotto la direzione del sostituto procuratore della Repubblica Elisabetta Labanti nel frattempo allertato, si concludevano con il trasferimento e in carcere dei tre soggetti, due in quello di Vasto e uno a Roma.