News in tempo reale

Ruba al supermercato e poi fugge picchiando il vigilantes, marocchino arrestato ad Avezzano

Avezzano. Reagisce ad un addetto alla vigilanza del supermercato che lo aveva sorpreso con merce non pagata: arrestato per “rapina impropria” un cittadino extracomunitario di 32 anni, senza fissa dimora e non in regola per quanto riguarda la permanenza sul territorio nazionale. È accaduto nella serata di ieri. Un addetto alla vigilanza di un supermercato del centro cittadino di Avezzano notava dei “movimenti sospetti” da parte di un extracomunitario.
Lo avvicinava e lo invitava a pagare un barattolo di miele che egli aveva aperto e consumato. A questo punto si aveva una reazione violenta e improvvisa dell’’extracomunitario che, per sottrarsi dal pagamento, colpiva al volto il suo interlocutore e si dava alla fuga, senza pagare quanto aveva preso. In tale frangente, fra l’altro, l’impiegato notava che sotto al maglione, trattenendoli con la cintura dei pantaloni, il predetto aveva occultato altri oggetti, tra cui bottiglie di liquore, per i quali, ovviamente, non intendeva pagare il corrispettivo.
Scattava l’allarme e sul posto, immediatamente sopraggiungeva un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Avezzano, già in zona nell’ambito di un preordinato dispositivo di controllo del territorio finalizzato, proprio, alla prevenzione dei reati predatori. Di conseguenza, l’extracomunitario veniva bloccato e, accertati i fatti, arrestato in flagranza del reato di rapina impropria.Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Avezzano a disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Avezzano, Maurizio Cerrato, titolare del relativo procedimento penale. L’addetto alla vigilanza a seguito della violenza subita, faceva ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale civile di Avezzano che gli diagnosticavano lievi lesioni.