News in tempo reale

Ritorno in classe tra condizionatori rotti e treni soppressi.Del Corvo soddisfatto per i lavori

Avezzano. Campanella stonata per gli studenti degli istituti superiori della città che ieri sono tornati tra i banchi di scuola nelle sedi provvisorie. La mattinata è stata caratterizzata da una serie di disagi, il primo dei quali ha avuto come protagonisti i ragazzi della Marsica occidentale, rimasti a piedi a causa del treno soprresso. Regolari sono stati invece i trasferimenti dei giovani dell’Istituto tecnico commerciale nella sede di via Sandro Pertini, mentre problemi sono stati riscontrati in alcune aule dei container del Liceo Scientifico “Pollione” per il malfunzionamento del sistema di aria condizionata. Nessun disagio per i ragazzi del Liceo Classico “Torlonia” che sono entrati regolarmente in classe per iniziare le lezioi e per gli amici dell’Istituto tecnico per geometri “Alberti” ospitati temporaneamente all’Itis “Majorana”. “Non è stato semplice, in così breve tempo, realizzare un’alternativa valida per far arrivare i ragazzi al primo giorno di scuola, con delle sedi provvisorie e strutture di supporto adeguate; lo testimonia il fatto che i lavori sono proseguiti fino a ieri sera inoltrata”, ha affermato il Presidente della Provincia dell’Aquila, Antonio Del Corvo, “ma a questo punto, considerando il sereno rientro a scuola degli studenti, con solo qualche piccola difficoltà, desidero esprimere profonda soddisfazione per il lavoro sin ora svolto e voglio ringraziare i tecnici e i dipendenti dell’Amministrazione provinciale, che hanno collaborato in completa sinergia. Un grazie all’Arpa e alla Scav per i servizi messi a disposizione, ma soprattutto grazie agli studenti, alle loro famiglie e ai dirigenti scolastici e al loro corpo docente. Una squadra compatta dove ognuno ha fatto e farà la sua parte per garantire un idoneo e sicuro ambiente scolastico”.