News in tempo reale

Rissa in piazza, aperta una indagine per riconoscimento dei volti dai filmati. Coinvolti una ventina, molti minorenni

Tagliacozzo. Scatta l’indagine sulla rissa avvenuta in Piazza Obelisco a Tagliacozzo sabato sera. I carabinieri della compagnia di Tagliacozzo  hanno consegnato una informativa alla procura della Repubblica di Avezzano e stanno indagando per accertare le responsabilità e individuale le persone coinvolte.Tutto parte dai  filmati diffusi in questi giorni sulla rete in cui sono stati ripresi i momenti salienti della lite tra giovanissimi. Molti sono infatti minorenni.

Secondo quanto emerso dai video integrali, già in possesso dai militari della compagnia di Tagliacozzo, coordinati dal capitano Silvia Gobbini, sarebbero una ventina le persone coinvolte direttamente nella rissa. Non sarà facile il riconoscimento delle persone che hanno partecipato alla scazzottata ma l’operazione sarebbe già iniziata con primi risultati. Sul caso sono in corso indagini per accertare se ci sono state persone refertate nei pronto soccorso del territorio. Molti si sono curati autonomamente con ogni probabilità, per evitare problemi. Nel reato di rissa, infatti, il presupposto è che ci siano dei feriti. Senza feriti, niente rissa. Ma i reati contestati potrebbero essere anche altri.

Potrebbero essere analizzate anche le telecamere di sorveglianza in funzione nel centro storico del comune di Tagliacozzo che potrebbero fornire ulteriori indizi e altre informazioni rispetto a quelle già emerse dai video girati dai giovani presenti e poi diffusi nella rete.

Durante la lite sono volati i calci e pugni, ma sono stati utilizzati per colpirsi a vicenda anche tavoli e sedie dei locali che erano in piazza. non sono state però ancora presentate denunce di danneggiamento.

L’episodio è avvenuto prima delle due di notte. Lo scontro ha coinvolto due fazioni: una di Carsoli e un’altra di giovani del posto. In pochi secondi Piazza Obelisco si è trasformata in una vera e propria arena con persone a terra e diversi focolai di lotta. Inutile il tentativo di altri giovani che volevano fermare i più violenti. Si sta cercando di capire anche cosa ci sia dietro a quanto accaduto. Con ogni probabilità, anche secondo quanto emerge dalle immagini, una buona responsabilità dell’accaduto va attribuita a un uso eccessivo di alcol. Sembra comunque che alla base della rissa ci siano conti in sospeso tra carsolani e tagliacozzani, ma sono solo ipotesi e non è ancora chiaro di che cosa si tratti.

Allarmante il fatto che nello scontro siano coinvolti soprattutto minorenni. Si teme che l’accaduto possa avere degli strascichi e degli episodi di vendetta e anche per tale motivo sono state avviate indagini dei carabinieri.