News in tempo reale

Rispunta fuori la toga rubata all’avvocato molisano durante il processo. Mistero sull’accaduto

Avezzano. Ritrovata la toga dell’avvocato di Isernia, derubato ieri durante il processo e costretto a proseguire l’udienza con i propri abiti e a denunciare l’accaduto. Il furto è avvenuto nel tribunale di Avezzano durante un processo penale per tentato omicidio riguardante un incidente stradale e la vittima è Luigi Morgillo, del foro di Isernia, arrivato in trasferta ad Avezzano per difendere il proprio assistito ma ritrovatosi senza toga. Nel corso della giornata, nonostante la toga fosse stata cercata in ogni angolo del tribunale, non era stata ritrovata. Oggi, il personale del tribunale l’ha finalmente ritrovata all’interno dell’aula numero 5. Non è ancora chiaro cosa possa essere accaduto, e sarà difficile accertarlo a causa dell’assenza di telecamere di sorveglianza nel palazzo di giustizia. La toga al momento è in consegna all’ordine degli avvocati di Avezzano in attesa che il legale molisano, già avvisato, torni a prenderla. tribunale giustizia processo avvocato giudiceOltre al valore economico della toga, che può arrivare a costare anche cinquecento euro, il rammarico dell’avvocato era quello di aver perduto ciò che rappresenta il simbolo esteriore dell’altissima funzione sociale, intellettuale e morale della categoria. “Esimio avvocato”, è sbottato su Facebook il legale, “per me dovresti essere solo radiato dall’albo. Vergognati! Mi hai rubato la toga, un regalo di mia madre di 98 anni. Mi vergogno che esistano colleghi come te. Il tuo posto”, conclude, “non è nelle aule dei Tribunali ma nei fondali dei Regi lagni”.