News in tempo reale

Rischio valanghe, sospese le ricerche del quarto escursionista sul Monte Velino

Massa d’Albe. Sono state sospese le ricerche del quarto escursionista disperso sul Monte Velino. Il corpo sarebbe stato individuato ma sarebbe stato per il momento troppo difficile recuperarlo. A causa delle temperature che in queste ore si sono alzate i soccorritori si sono dovuti fermare perchè c’è un alto rischio valanghe.

Per il momento, quindi, le ricerche sono state sospese e riprenderanno domani mattina per procedere al recupero del quarto corpo.

Tre soli, quindi, sono i corpi individuati dai soccorritori e trasferiti all’obitorio dell’ospedale di Avezzano. Si tratta della giovane Valeria Mella, 25 anni, il cui corpo è stato rintracciato e recuperato sotto a una coltre di neve questa mattina.

Altri due corpi, poi, sono stati rinvenuti subito dopo e le operazioni di identificazione sono ancora in corso.

Determinante è stato questa mattina l’arrivo sul Velino del nucleo delle unità cinofile dei carabinieri arrivato ieri da Bologna e specializzato nella ricerca dei dispersi.

Proprio questi cani, mai intervenuti prima in questa operazione, hanno permesso di capire l’area di Valle Majelama dove si trovavano i corpi. Si tratta di una zona già segnalata nei giorni scorsi dai georadar difficile da raggiungere a causa della neve alta.