News in tempo reale

Rimpasto in provincia entro dieci giorni, arriva un altro assessore marsicano

Avezzano. Un rimpasto consistente, di numero e di sostanza, quello che metterà in atto il presidente della Provincia, Antonio Del Corvo, nel giro di una decina di giorni e che vedrà tra i componenti dell’esecutivo un altro marsicano Si parla di tre o quattro nuovi assessori, due del Pdl, uno dell’Udc-Mpa, che contano tre consiglieri e forse uno del gruppo Fratelli d’Italia, con un solo consigliere. Ieri pomeriggio si è tenuta la riunione del coordinamento provinciale durante la quale è emersa l’intenzione di una nuova giunta frutto dell’interazione tra il presidente e i vertici del partito.
Per il Pdl, in un primo momento, tra i papabili assessori era emerso il nome di Armando Floris. Una possibilità che però sembra stia perdendo forma negli ultimi giorni. Per ora quella del consigliere Floris, vicino al deputato Pdl Fabrizio Di Stefano, resta ancora un’ipotesi possibile. Antonio Del CorvoSembra sfumare anche l’ipotesi di Franco Di Nicola, che avrebbe potuto sostituire l’attuale assessore marsicano Claudio Tonelli. Anche in questo caso sarebbe stato lo stesso di Nicola a dichiararsi poco interessato a entrare in giunta. Smentite nettamente sia da ambienti di partito, sia dai vertici della Provincia, anche le voci che indicavano Alfredo Chiantini, ex coordinatore del partito ad Avezzano, dimessosi in forte polemica ideologica con i vertici nazionali del Pdl.
Un assessore di certo sarà targato Udc-Mpa e Del Corvo ha già chiesto al partito di Casini una rosa di nomi tra cui scegliere. Un altro assessore in quota Pdl arriverà da Avezzano o – ipotesi meno probabile – dal resto del territorio marsicano. A chiedere un esponente di giunta ci sarebbe anche il gruppo Stati, con il consigliere Fabio Bisegna. Una compagine che, però, ha un peso relativo perché può contare su un sono esponente in consiglio provinciale. Del Corvo ha assicurato che il cerchio sarà chiuso nel giro di una decina di giorni. A cadere, secondo alcune ipotesi, potrebbe essere la testa degli assessori Luigi D’Eramo e Giuseppe Tiberio.
Durante la riunione di ieri sera, oltre al coordinatore provinciale Massimo Verrecchia, hanno parlato Emilio Impieri, vice coordinatore e Del Corvo. Al centro della discussione c’era la situazione politica amministrativa all’interno dell’Ente provincia. Dai vertici del Pdl si è avvertita inoltre la necessità di convocare l’organo di partito per fare chiarezza sulla situazione amministrativa in provincia. Verrecchia, nel suo intervento, ha anche puntato il dito sulle sezioni comunali del partito nel territorio dove molti coordinatori dovranno essere sostituiti perché poco attivi. (g.a.)