News in tempo reale

Rimandata l’audizione dei membri del Pd, forse Bersani vuole vederci chiaro

Avezzano. Colpo di scena ieri nella “battaglia moralizzatrice” dei membri del Pd marsicano, l’audizione, prevista per domani mattina alle 12, è stata spostata a giovedì 8 marzo. Con tutta probabilità a far slittare la data del confronto tra i vertici della Commissione garanzia del Partito democratico e l’ex segretario provinciale, Michele Fina, e l’ex tesoriere, Loreto Ruscio, è stato il leader dei democratici Pierluigi Bersani, ieri in visita all’Aquila per sostenere la candidatura alle primarie dell’attuale sindaco Massimo Cialente. I due, che su richiesta del segretario del circolo di Celano, Antonello Di Stefano, sono stati convocati dal responsabile  Giampietro Sestini perchè colpevoli «di condurre una presunta battaglia moralizzatrice, non necessaria e del tutto fuori luogo» sulla vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, dovranno attendere quindi un’altra settimana prima di poter dialogare con i vertici della commissione e spiegare la loro posizione (sulla vicenda http://www.marsicalive.it/?p=22027). A essere contestate sono le parole di Fina nell’intervista rilasciata all’Espresso e ripresa da Panorama, e l’intervento dell’ex tesoriere Ruscio nell’ultima assemblea di circolo del Pd di Celano. Stando alle notizie dell’ultima ora, quindi, l’audizione non si terrà più domani alle 12 ma giovedì prossimo sempre nella sede nazionale del Pd,  in via Sant’ Andrea delle Fratte a Roma. Nel frattempo, però, non è escluso che ci possa essere una presa di posizione da parte dello stesso Bersani che potrebbe voler far luce sulla vicenda e incontrare già nei prossimi giorni i protagonisti della vicenda che sta diventando sempre più macchinosa.