The news is by your side.

Riapertura Ppi a Tagliacozzo, Colizza: ora lottare per potenziare i servizi e la salute dei cittadini

Tagliacozzo. “Le raccolte di firme e le manifestazioni di Tagliacozzo e Pescina con la presenza di tanti sindaci e cittadini scesi in piazza per rivendicare il diritto alla salute, sono risultate utili e decisive per la riapertura dei Ppi”. Con queste parole il consigliere comunale di Tagliacozzo Lorenzo Colizza ha commentato l’avvenuta riapertura della medicina d’urgenza , “riapertura che è stata più volte dilazionata a causa di ritardi negli adempimenti. La sospensione prolungata del servizio genera il rischio piuttosto concreto che non si raggiunga il numero di accessi previsto dalla legge per mantenere in vita i punti di primo intervento. Per questo motivo si è chiesto alla regione di formalizzare una sospensiva, motivata dalla situazione di emergenza dovuta al covid19, delle previsioni del DM 70/2015. Da questo momento in poi”, conclude Colizza, “bisognerà lottare per potenziare i servizi esistenti e salvaguardare la rete di emergenza urgenza a tutela della salute delle persone”.

Il consigliere ed il sindaco di Sante Marie Lorenzo Berardinetti, come noto, avevano organizzato la raccolta firme per sensibilizzare su un argomento di scottante interesse per tutti i comprensori zonali. Di lì una escalation di iniziative istituzionali che hanno visto protagonisti sindaci, comitati pro-ospedale e moltissimi cittadini residenti e non.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto