News in tempo reale

Rapina la nonna, fugge col furgone rubato e si schianta. Giovane tenta di ferire i carabinieri con una siringa

Capistrello. E’ accusato di aver rapinato la nonna per poi scappare con un furgone rubato. La sua fuga si è conclusa però con uno schianto. Una volta rintracciato dai carabinieri avrebbe tentato di ferirli con una siringa. Si tratta di Emiliano Amorosi, 33 anni, di Capistrello, con precedenti penali legati alla droga e con alle spalle numerosi episodi dello stesso tipo. Secondo la ricostruzione, il marsicano ha portato via del denaro alla nonna mentre era probabilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Pochi minuti dopo, sempre secondo la ricostruzione dei fatti, ha rubato un furgone per poi schiantarsi alla periferia del paese. Sul posto, a quel punto, sono intervenuti i militari dell’Arma che hanno tentato di bloccarlo. Lui però ha reagito mostrando una siringa e minacciando di ferirli. E’ stato richiesto l’intervento del 118 e alla fine il marsicano è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Avezzano in attesa dell’udienza di convalida. E’ accusato di   furto e resistenza a pubblico ufficiale.