The news is by your side.

Ramo caduto in piazza Risorgimento, Verdecchia e Babbo contro Presutti: non fa bene il suo lavoro

Avezzano. Ramo caduto in piazza Risorgimento, Verdecchia e Babbo contro Presutti: non fa bene il suo lavoro. E’ ancora polemica per la caduta del grosso ramo che si è staccato da un albero ed è caduto nella notte. L’assessore all’Ambiente, Crescenzo Presutti, ha spiegato che può accadere e presto verrà avviata una ricognizione del patrimonio arboreo della città Ma l’opposizione non ci sta. “Non è vero che queste cose accadono come ha detto Presutti”, ha spiegato il consigliere Roberto Verdecchia, ex assessore all’Ambiente, “e non è vero che la colpa è di chi ha amministrato precedentemente. Io personalmente ho ricoperto il ruolo di assessore all’Ambiente ma non ci sono mai stati crolli di alberi. Forse Presutti non sta facendo bene il suo lavoro? Gli alberi non sono stati controllati tutti altrimenti non ci sarebbe stato questo problema che, fortunatamente, non ha provocato danni a persone o animali. E se dovesse ricapitare?”.

Verdecchia ha puntato il dito contro l’assessore all’Ambiente, inoltre, accusandolo di procedere “con il freno a mano tirato”. “Come mai inizialmente era andato tutto spedito e ora invece ha rallentato?”, ha chiesto ancora il consigliere d’opposizione, “a che punto è il bando per il verde pubblico? Forse sarebbe il caso di occuparsene prima che accadano nuovi crolli”. Critico sull’accaduto anche il consigliere di minoranza Mario Babbo. “Evidentemente al “botanico assessore Presutti” che conosce lo stato di salute di tutti gli arbusti presenti nel territorio è sfuggito l’albero di piazza Risorgimento i cui rami si sì sono rovinosamente schiantati al suolo”, ha dichiarato Babbo, “e solo grazie ad un miracolo non si sono verificate tragiche conseguenze. Ma, il solito Presutti tra una conferenza stampa e l’altra non ha trovato di meglio da fare se non far ricadere la responsabilità dell’accaduto alle tre ultime amministrazioni che si sono succedute alla guida della città.

12m

Dopo la farsa della pista ciclabile, dopo i lavori di ripristino del verde del castello Orsini rinviati sine die e dopo il tirannosauro rex, consiglierei all’assessore Presutti una assunzione di responsabilità non disgiunta da un salutare bagno di umiltà”. Intanto ieri mattina gli studenti dell’Istituto Serpieri di Avezzano hanno effettuato un monitoraggio dello stato di salute degli alberi di via Corradini insieme all’assessore all’Ambiente, Presutti. I ragazzi della 3 A dell’Agrario, grazie alla convenzione stipulata tra la scuola e il Comune di Avezzano, stanno studiando lo stato degli arbusti per poter poi disegnare il nuovo assetto di via Corradini e procedere poi alla messa a dimora di nuove piante. Accompagnati dagli insegnanti Virginio Russo e Ruffino Sgammotta hanno misurato le metrature dagli alberi e valutato il loro stato. “Una bellissima lezione sul campo”, ha commentato l’assessore Presutti, “tra tutori mancati, potature errate, malattie, è fondamentale valutare lo stato di salute degli alberi e intervenire tempestivamente, per riconsegnare alla città anche armonia e colore”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto