News in tempo reale

Raccolta differenziata “porta a porta”, consegnato al sindaco il kit numero 1

Avezzano. Consegnato al primo cittadino, Antonio Floris, nel corso di una cerimonia ufficiale in Comune, il secchiello numero 00001 per la raccolta differenziata in città. Sono andati invece agli assessori Aureliano Giffi, e Filomeno Babbo che si sono occupati, uno dopo l’altro, dell’iter per raggiungere l’importante obiettivo, il secondo e il terzo kit. Nei giorni scorsi la raccolta differenziata è partita al nucleo industriale e in meno di tre settimane è stata raggiunta la soglia del 65,73 per cento. Ora si passa alle altre utenze della città e i primi quartieri saranno Borgo incile, Borgo via Nuova, Cupello, Borgo Angizia e Cesoli. A spiegare come funzionerà c’era, insieme a tecnici e amministratori, Umberto Di Carlo, amministratore delegato della Tekneko, la società che si occupa del servizio. A ogni famiglia verrà consegnato un kit con i secchi colorati per dividere i rifiuti oltre al manuale informativo per imparare a dividere i rifiuti nel migliore dei modi. A tale fine sono state recapitate dal Comune lettere a tutti i cittadini per comunicare l’avvio del servizio. I secchielli saranno di diverso colore per ogni tipologia di rifiuto e le dimensioni varieranno se l’utenza è singola o condominiale, ma anche se il condomini ha meno di sei utenze o più di sei. Il cittadino avrà cura di dividere i rifiuti in differenti categorie mettendoli nello specifico contenitore che esporrà in giorni stabiliti fuori dalla porta di casa. Gli addetti alla raccolta provvederanno allo svuotamento negli orari fissati. E’ già stato anche avviato il servizio per il recupero degli ingombranti per evitare la formazione di discariche abusive nel territorio ed è attivo il numero verde a disposizione dei cittadini. Tale servizio porta alla responsabilizzazione dell’utente: se non si differenzia il contenitore non viene svuotato. Questo nuovo sistema prevede da un lato l’impiego di maggiori risorse umane e mezzi di raccolta (con conseguente lievitazione dei costi di gestione) dall’altro comporta l’ottenimento di ottimi risultati per la raccolta differenziata (anche fino all’80-90%) con forte riduzione dei costi di smaltimento in discarica. La Tekneko gestirà il servizio per cinque anni grazie a un appalto di 26 milioni e 510mila euro. L’obiettivo della società è quello di eliminare totalmente dalle strade i cassonetti entro la fine di ottobre. L’aspirazione dell’amministrazione comunale e dell’azienda è quella di raggiungere il 71,22 per cento di raccolta differenziata nel primo anno di servizio e il 79 al termine dei cinque anni fissati dal contratto.  “Mi fa piacere aver ascoltato che la percentuale è salita subito oltre il 60 per cento”, ha affermato il sindaco, “si tratta di un segno di civiltà importante per questo territorio, ne siamo contenti. Un salto di qualità importante raggiunto superando molte problematiche anche dal punto di vista legislativo. Il risparmio per l’ente e per i cittadini ci saranno quando tutto sarà a regime”.