News in tempo reale

Pucetta vince e continua la rincorsa alla salvezza. Mister Giordani: siamo a meno 18

Avezzano. A Luco dei Marsi, sul Campo Sportivo Jaguar, il Pucetta vince e continua la serie positiva. Otto risultati utili consecutivi e settima vittoria stagionale. Su un terreno in perfette condizioni nonostante la pioggia, il Pucetta parte con il freno a mano tirato per i primi 10 minuti con il Mutignano bisognoso di far punti dopo il cambio di allenatore, a prendere in mano le redini del gioco. Peppoloni da calcio di punizione non trova la porta e Assogna per poco non ha l’opportunità di battere a rete. Il Pucetta piano piano esce fuori e si scatena Zazzara che prima cerca il gol da fuori area con un tiro centrale, bloccato da Spinelli, e poi con un’incursione in area costringe Ditali al fallo da rigore che lui stesso al 26’ realizza. Il Pucetta realizzerebbe anche il 2 a 0 con un colpo di testa di Bisegna su angolo battuto da Cordischi, ma il direttore di gara fischia prima che la palla termina in rete per il classico fallo di confusione. Per il prosieguo della prima frazione il Pucetta non perde il controllo e mantiene il pallino del gioco e sempre con Zazzara si rende pericoloso in altre due occasioni.

Nel secondo tempo il Mutignano parte come nel primo tempo, e questa volta lo fa costringendo i gialloblù a difendersi. Lolli, Assogna, Trento in più di un’occasione costringono all’intervento Ottaviani che si fa trovare sempre pronto. Il risultato resta fermo ull’1 a 0 con il Mutignano a spingere e il Pucetta a tentare di ferire in contropiede. Liberati prima e Mulhem allo scadere non riescono a chiudere la gara. Alla fine forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma vincere sapendo soffrire anche i cali fisici, fa ben sperare per il futuro. Inoltre un dato non trascurabile è che la porta gialloblù è inviolata da tre giornate. Mister Giordani non perde di vista l’obiettivo stagionale che è e resta la salvezza. “Mercoledì eravamo a -21, oggi siamo a – 18.” Intendendo 40 la fatidica quota salvezza. Prosegue il mister dicendo “Siamo calati nella ripresa, ma abbiamo dimostrato di saper soffrire.”