News in tempo reale

Psicotime #45: cose che fai oggi, di cui potresti pentirti in futuro

Avezzano. Quarantacinquesimo appuntamento con Psicotime, la rubrica in collaborazione con la psicologa Giulia D’Ascanio. Lo stile di vita che conduciamo oggi, è molto spesso frenetico e opprimente: si corre per non arrivare tardi a lavoro, per riuscire a fare quel piacere a cui non abbiamo saputo dire di no, per non ritrovarci domani con il doppio delle cose da fare, se non le facciamo oggi. Queste sono solo alcune delle situazioni che non ci consentono di essere consapevoli dell’importanza delle cose presenti e di godere di esse. Ma il tempo per andare in palestra, per prendere il caffè con un amico, per fare quel corso online che volevi tanto fare? Il tempo per un po’ di relax? Siamo troppo immersi in numerosi doveri e responsabilità, ma ne siamo davvero consapevoli?

Quando si è troppo concentrati sulla frenesia della nostra vita, si finisce per perdere di vista le cose che abbiamo tutti i giorni, che sono le più importanti. È importante trovare un equilibrio che ci permetta di soddisfare le nostre esigenze, che ci renda meno frustrati e che ci porti a vivere giornate in maniera più serena, così da abbassare il rischio di non avere grossi rimpianti in futuro.

A cosa devi prestare attenzione?

  • Non trascurare gli amici: molto spesso si tende a rinviare tutte le cose che non sono urgenti, a scapito di quelli che avvertiamo come doveri. Come risultato però, potremmo ritrovarci intrappolati in attività che non arricchiscono emotivamente le nostre giornate; c’è il rischio di ritrovarsi in un vortice che assorbe tutto il nostro tempo e che ci allontani dalla cura di relazioni amicali, che invece sono di fondamentale importanza per la nostra persona. Sei ancora in tempo: non trascurare le amicizie sincere, correndo il rischio, un giorno, di guardanti intorno e scoprire di essere rimasto solo.
  • Non arrenderti troppo presto in una relazione: dopo la fase dell’innamoramento, arriva quella del compromesso, che richiede un grosso lavoro personale e tanta fatica; è proprio in questa fase che a molti capita di gettare la spugna. A quanti è capitato di interrompere un rapporto con una persona importante e, nel corso del tempo, chiedersi cosa sarebbe successo se non avesse rinunciato così presto? Sei ancora in tempo: se credi che la tua relazione meriti, fai tutto il possibile prima di mollare. In ogni caso, il potere non è mai nelle nostre mani, ma starai meglio e sarai più soddisfatto sapendo di aver fatto il possibile per salvarla. È importante non avere rimpianti.
  • Cerca di gestire efficacemente lo stress: il lavoro e i problemi familiari ti stanno soffocando! Tuttavia, tendiamo sempre a non prestare attenzione a questi segnali di stress e continuiamo a vivere sempre a tutta velocità. Presto o tardi però, questo ti si ritorcerà contro. Sei ancora in tempo: se in futuro non vorrai pentirti di non esserti fermato in tempo, è importante organizzarci; non sovraccarichiamoci di progetti e stacchiamo di tanto in tanto. Bisogna rilassarci e ricaricare le batterie, di tanto in tanto.
  • Non rimandare troppe decisioni per paura: la paura è un’emozione molte volte paralizzante, ma non puoi permettergli di dominare la tua vita al punto che arrivi a determinare le tue decisioni. Sei ancora in tempo: connettiti con te stesso e soffermati sui tuoi desideri, per trovare e raggiungere le cose che ti appassionano e a fare il possibile per realizzarle.
  • Esprimi sempre le tue emozioni alle persone a cui tieni: noi crediamo che le persone che amiamo saranno sempre al nostro fianco, in realtà non è così. Sei ancora in tempo: esprimi i tuoi sentimenti, dì loro quanto le stimi e le ami; questo ti permetterà di non avere il rimpianto di non averle dette quando ne avevi la possibilità e servono anche a rafforzare il rapporto.
  • Non concentrarti solo sul lavoro: il lavoro è importante ed è fonte di soddisfazione personale. Tuttavia, non dovrebbe diventare la tua ragione di vita; lavorare troppo trascurando famiglia, amici e se stessi, è uno dei più grandi rimpianti delle persone. Sei ancora in tempo: ovviamente non devi lasciare il lavoro, ma non permettergli di assorbire tutta la tua sfera privata.
  • Sii grato per quello che hai: lo dimentichiamo troppo spesso; soffermiamoci ad apprezzare quello che abbiamo e siamone grati: sicuramente avrai qualcosa nella tua vita a cui essere grato. Sei ancora in tempo.

Infine, ricorda, prenditi cura di te: dai più spazio al tuo benessere, alle cose che ti piacciono alla cura di te e della tua salute.

 

Giulia D’Ascanio, psicologa clinica.