News in tempo reale

Prove sismiche, indagine dei tecnici sulla struttura del campanile. Oggi un convegno

Avezzano. Venerdì presso il campanile della Cattedrale di Avezzano, dalle 10 alle 13.30, si procederà all’indagine sulla struttura portante in cemento armato, con prelievi di campioni di calcestruzzo e la realizzazione di prove sclerometriche e l’uso di termocamera. Il progetto è curato dall’Istituto Tecnico per Geometri di Avezzano (dirigente scolastico dottor Corrado Dell’Olio, professori Claudio Ciminelli, Tony Del Giudice, Mario Lorenzo, Corrado Martorelli, Ennio Pirolo, Luciano Quizi) in collaborazione con l’amministrazione comunale di Avezzano (sindaco Giovanni Di Pangrazio), la diocesi dei Marsi (vescovo monsignor Pietro Santoro), l’Istituzione per il Centenario del Terremoto della Marsica (presidente Giovanbattista Pitoni) e il coordinamento dell’Università dell’Aquila e  del Collegio dei Geometri della provincia di L’Aquila. Studentesse, studenti e docenti dell’Istituto Tecnico per Geometri, nell’ambito delle iniziative che
sonda controlli sotto il campanile della cattedrale ad Avezzano, simulazione terremoto (4)l’amministrazione avezzanese e l’Istituzione promuovono per il Centenario 1915-2015, lavorano per una città sicura, per evitare allarmismi, per mitigare il rischio sismico. Il campanile, scelto come luogo simbolo della città, e il lavoro sperimentale dell’Istituto Tecnico per Geometri e dell’università, fanno del progetto pilota un’anteprima dei successivi interventi a garanzia della sicurezza degli edifici della città. Si tratta della seconda parte del lavoro avviato con il sondaggio geotecnico del mese scorso (svolto dai geologi Fabio Galli e Christian Cannese) e come fase preparatoria sarà preceduto da un convegno in programma per oggi dalle 11 alle 13 nella sede dell’Istituto in via monsignor Valerii. L’incontro avrà per titolo “Definizione e caratterizzazione dei materiali con metodologie non invasive” e sarà tenuto dall’ingegner Danilo Ranalli del Dipartimento d’Ingegneria dell’Università dell’Aquila. Tutte e due le iniziative offrono l’opportunità di acquisire crediti formativi per i geometri marsican