News in tempo reale

Profondo nero Avezzano Calcio, Sterpetti ritira lo sponsor. La città si interroga sulle sorti della squadra

Avezzano. La stato di crisi e caos in cui versa l’Avezzano Calcio sembra non avere fine. Definire turbolente le ultime ventiquattro ore per la società di via Ferrara è un eufemismo che poco si addice alla realtà dei fatti. Ma tant’è. Dopo l’ammutinamento dei giocatori e le dimissioni del presidente D’Alessandro, arriva anche il ritiro di uno dei main sponsor: Sterpetti A.& C. S.r.l. Ecco il comunicato stampa ufficiale a firma Leonardo Sterpetti.

“Ho letto ieri il comunicato dell’Avezzano Calcio con il quale viene resa pubblica la decisione del presidente Luciano D’Alessandro di dimettersi dalla carica, accompagnato nella scelta dal D.G. Silvestri, dal D.S. Franceschini e dal responsabile della scuola calcio Pignataro.

Nel contempo i giornali hanno pubblicato la notizia della protesta dei giocatori i quali hanno deciso di non presentarsi all’allenamento non avendo ricevuto i rimborsi loro spettanti. La Sterpetti A.& C. S.r.l., società che rappresento, sostiene economicamente da anni con passione la squadra ed intende continuare a farlo.

Occorre, tuttavia, che l’immagine e il buon nome degli sponsor sia tutelato e garantito da una sana immagine della società sportiva sostenuta.
Pertanto, fino a quando non sarà fatta chiarezza sui ruoli e sui nomi del gruppo dirigente e non sia ripristinato un sereno rapporto con i giocatori, ho preso la decisione ,mio malgrado, ratificata dall’attuale dirigenza, di sospendere ogni sostegno, salvo ridarlo nel momento in cui vi saranno le condizioni per associare nuovamente l’immagine della Sterpetti A.& C. S.r.l. a quella dell’Avezzano Calcio”.

In città, intanto, cresce la preoccupazione per le sorti della squadra. Ci si interroga su cosa ne sarà della società che nove anni fa aveva intrapreso un percorso virtuoso con l’arrivo di Gianni Paris, capace di riportare il team nelle categorie che contano, e che dopo il suo abbandomo sembra ritrovarsi in acque talmente alte che è prossima ad affogare.