News in tempo reale

Presentata a Carsoli la sesta edizione di EDOmaniSigioca

CARSOLI – Si è svolta nel pomeriggio di ieri  presso la Sala Consiliare del Comune di Carsoli la presentazione ufficiale della sesta edizione di EDOmaniSigioca, l’evento di aggregazione sociale che si svolgerà il 20 agosto presso il centro sportivo Le Sequoie. Un susseguirsi di eventi, caratterizzano l’iniziativa dell’Associazione Edoardo Marcangeli di Carsoli che è intrisa di gioia, solidarietà, divertimento ma anche riflessione, approfondimento. Continua così a vivere la memoria del piccolo Edo, ormai diventato un gigante per ciò che è seguito dopo di lui sulla vita terrena. Una organizzazione che tende le braccia a molte famiglie in difficoltà.

Ed è stato Adelfo Marcangeli, presidente dell’Associazione a tracciare il quadro dell’arte sulle attività associative con particolari riferimenti alla “Casa di Edo”, dove vengono accolti nuclei familiari provenienti da diverse zone d’Italia e che hanno bisogno di cure, interventi continuativi presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Il sindaco Velia Nazzarro, nel suo saluto ha evidenziato l’importanza dei valori che attraverso l’associazione vengono trasmessi nella comunità locale che da sempre partecipa attivamente a tutte le iniziative di spessore sociale. A seguire l’intervento del dott. Luigi Dell’Orso, direttore sanitario del Centro Raccolta Sangue dell’Aquila, che ha spiegato l’importanza della donazione, attività per la quale l’associazione è molto sensibile e sta dando molto spazio.

Il parroco di Carsoli don Roberto Cristofaro ha anch’egli evidenziata l’importanza della solidarietà nel contesto locale legata alle attività svolte in memoria di Edo. E poi testimonianza forte anche quella di Nadia De Santis che svolge il ruolo di assistente ludica presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Ha raccontato la sua esperienza, rispetto alle difficili fasi dell’accoglienza all’arrivo delle famiglie, alla capacità di portare comunque un sorriso nel mentre purtroppo si vive un dramma nell’incertezza.

Infine la sensibilizzazione di Maura Marcangeli, zia di Edo che ha spezzato una lancia sulla necessità di impegno per nuove forze al fine di mantenere attiva per sempre l’associazione che porta il nome di Edoardo. L’evento è stato moderato dal giornalista Daniele Imperiale. Presente anche il sindaco di Oricola Antonio Paraninfi, ed una sala consiliare raccolta in partecipazione e riflessione.

Una presentazione dunque particolarmente intensa che ha lasciato in ogni partecipante uno spunto di riflessione, sulla vita, un incoraggiamento nel fare solidarietà, senza polemiche, e con l’unico comune obiettivo di tendere la mano ove ce n’è particolare bisogno.

Ed ora appuntamento al 20 Agosto!