The news is by your side.

Poggiogalle: sindaco collabori con artisti di Tagliacozzo per post-Covid all’insegna della musica

Tagliacozzo. “Il mio appello a tutte le forze politiche e alle associazioni culturali della città verte su tre cardini: a) corsi di perfezionamento; b) concerti; c) pubblicazioni. Ho invocato, da ormai più di vent’anni, l’istituzione di corsi di perfezionamento estivi e anche nel periodo natalizio” afferma il direttore d’orchestra Luigi Poggiogalle.
“La vocazione artistica di Tagliacozzo è un dato di fatto; la città può vantare giovani musicisti che sono in carriera e collaborano stabilmente con fondazioni liriche e istituzioni concertistico orchestrali: penso a giovani valorosi come Fabrizio Iacoboni, Stefano Tomasi, Alessandro Caretta, Federico Cotturone, Valerio Iannini. Di origini di Gallo di Tagliacozzo è Pierluigi Filagna, grande cornista, professore d’orchestra del Teatro Regio di Torino.
A Tagliacozzo associamo non solo musica, cultura, ma anche turismo. Bene. L’amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Giovagnorio con la sua giunta, le forze politiche tutte, le associazioni culturali (in primis gli “Amici del Festival”) chiamino questi musicisti, che danno lustro alla nostra città, a collaborare a un grande piano musicale di rinascita post Coronavirus, di rilancio del turismo anche attraverso corsi di perfezionamento con nomi illustri che i nostri succitati concittadini conoscono personalmente. Corsi di una settimana, con concerti finali, sin da quando le condizioni lo permetteranno. Il Palazzo Ducale, negli spazi agibili, sia il luogo eletto per queste attività. Tale iniziativa rappresenterebbe anche un aiuto per alberghi, ristoranti, bar e per tutto l’indotto economico.
Sempre nell’ambito della formazione, sarà bene stipulare, appena possibile, un convenzione con l’istituzione sinfonica abruzzese (la sua orchestra è residente al Festival di Mezza Estate) che preveda lezioni-concerto mattutine per gli studenti del triennio dell’ITET, nell’ottica della creazione di un nuovo pubblico e sopperendo alla grave mancanza dell’insegnamento della storia della musica nei licei e in particolari istituti tecnici, come proprio il turistico. Senza conoscenza della storia, della storia dell’arte e della storia della musica, la vita è impoverita.
 È in via di pubblicazione la tesi “Festival Internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo – storia delle edizioni” della dottoressa Federica Zangari, relatore Antonio Rostagno, discussa presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Se ne segua e incentivi lo stesso iter di pubblicazione e si presenti il testo al pubblico con tutta la risonanza che tale scritto merita. Veleggeremo verso il quarantennale della manifestazione dal nome shakesperiano con la forza solida della ricerca storica” conclude Poggiogalle.
Potrebbe piacerti anche