News in tempo reale

Pittini, da Osoppo a Celano l’impegno delle istituzioni per tutelare i lavoratori

Celano. Il Comune di Osoppo al lavoro per tutelare i dipendenti dello stabilimento Pittini di Celano. Il primo cittadino della cittadina friulana, Luigino Bottoni, dopo aver incontrato gli operai della Pittini e le parti sociali Alfredo Fegatelli (Cgil), Antonello Tangredi (Cisl) e Michele Paliani (Uil), ha presentato e fatto approvare un punto all’ordine del giorno in consiglio comunale già inviato al sindaco di Celano, Filippo Piccone e alla proprietà. Nel documento, dal quale si evince che la Pittini si sottrae al confronto con i sindacati e i lavoratori, il consiglio di Osoppo ripercorre tutto l’iter che ha lavoratori Pittini Osoppoportato i lavoratori a occupare il sito di Celano. “Il consiglio auspica che la direzione del Gruppo Pittini di Osoppo”, si legge nel punto all’ordine del giorno, “voglia riaprire un tavolo di confronto con le rappresentanze dei lavoratori in merito alla chiusura dello stabilimento di Celano (L’Aquila) e invita il sindaco, quale massimo rappresentante delle Istituzioni locali, a compiere tutto quello che è nelle sue possibilità affinchè la vertenza abbia un positivo componimento; Dispone che copia della presente deliberazione venga trasmessa alla direzione del Gruppo Pittini di Osoppo, ai lavoratori per il tramite delle rappresentanze sindacali, al Sindaco del Comune di Celano e al Presidente della Regione Abruzzo”. Ecco il documento: delibera CC. 49.sse