The news is by your side.

Picchia il tabaccaio convinta di aver vinto al Gratta e Vinci, interviene la polizia

La donna ha pensato che l'esercente le stesse mentendo come accaduto a settembre a Napoli

12.419

Avezzano. Era davvero convinta di aver vinto e quando si è sentita dire dal tabaccaio, che invece non era così, si è fatta travolgere dall’ira. Tanto da finire per aggredire e picchiare lo “sfortunato” esercente che non ha potuto far altro che chiamare la polizia e richiedere un intervento per sedare la rabbia della sua cliente.

È succeso ieri mattina ad Avezzano, in una tabaccheria della zona sud della città, in periferia.

A quanto pare, la donna, di circa sessant’anni, era davvero convinta che il suo fosse un Gratta e Vinci vincente. E non ha creduto invece alle parole del tabaccaio che ha controllato il suo biglietto, verificandolo e chiarendole che si stava sbagliando.

Insomma… La vicenda che ha fatto il giro di tutta Italia, e non solo, che all’inizio di settembre ha coinvolto un tabaccaio di Napoli, pare davvero si sia lasciata dietro degli strascichi.

Scappato con un Gratta e Vinci da 500mila euro di vincita, acquistato da un’anziana cliente, il tabaccaio napoletano alla fine è stato arrestato dalle forze dell’ordine e non ce l’ha fatta a concludere il suo sogno di ingannare tutti e a cambiare in meglio la sua vita con un bel po’ di soldi in più.

Nel caso marsicano, probabilmente la donna che ha acquistato il biglietto ad Avezzano si è lasciata influenzare dalle cattive intenzioni di quell’ormai noto tabaccaio e non ci ha visto più.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe anche che non si sia calmata nemmeno all’arrivo degli agenti della squadra volanti del commissariato di Avezzano. I poliziotti alla fine sono comunque riusciti a riportare la calma e a chiarire le circostanze.

Ancora non si sa se il tabaccaio abbia proceduto o meno a una querela di parte nei confronti della sua cliente.