News in tempo reale

Pestano sul bus i controllori che chiedevano il biglietto, due minori affidati ai servizi sociali

Avezzano. Avevano picchiato e insultato due controllori e sono stati condannati ai servizi sociali con il procedimento di “messa alla prova”. Nei guai tre minorenni accusati di percosse e lesioni nei confronti di due controllori delle autolinee Arpa. Qualche mese fa il Tribunale dei Minorenni dell’Aquila ha aperto un procedimento penale a carico di tre minorenni di Magliano dei Marsi che erano indagati per i reati di percosse e lesioni nei confronti di Lorenzo Ruggeri e Giovanni Ripaldi, due controllori delle autolinee Arpa che avevano chiesto loro di esibire il biglietto di viaggio. Polizia sul busQualche giorno fa si è tenuta l’udienza preliminare al termine della quale il Tribunale dei Minorenni ha assolto il minore B.M., difeso dall’avvocato Paolo Novella, per non aver commesso il fatto. Per gli altri due indagati, S.M. e V.V., difesi dall’avvocato Franco Colucci, il Tribunale ha applicato la misura della messa alla prova. Il Pubblico Ministero aveva chiesto pene diverse per tutti gli indagati. Il fatto destò molto scalpore per le modalità in cui fu messo in atto e perché avvenne anche all’interno di un pullman dell’Arpa.