News in tempo reale

Perdita di capelli: la soluzione è la carbossiterapia capillare

La carbossiterapia capillare è un trattamento innovativo per l’alopecia e la caduta dei capelli. Consiste in infiltrazioni sottocutanee di anidride carbonica che stimolano la circolazione nel cuoio capelluto, migliorando l’apporto di nutrienti e ossigeno per aumentare la crescita dei capelli.

Non solo gli uomini soffrono di alopecia, si stima che oltre il 60% delle donne sperimenterà la caduta dei capelli nel corso della vita. Attualmente in nostro aiuto abbiamo diverse soluzioni efficaci tra cui proprio la carbossiterapia: “il trattamento provoca un effetto vasodilatatore e un aumento della ossigenazione dei tessuti che porta a ottimi risultati” spiega il dottor Pietro Cunsolo, specialista in tricologia presso MarianettiMED di Avezzano.

Il trattamento, che va sempre considerato come integrazione ad una terapia tricologica avanzata e personalizzata sul paziente, può dare risultati realmente incoraggianti.

Che cos’è la carbossiterapia?

La carbossiterapia è una tecnica che ha un’ampia varietà di applicazioni, dal trattamento della cellulite e delle smagliature, fino al raggiungimento di un pelle più liscia e giovane, fino alla rigenerazione dei capelli persi.

In cosa consiste quindi la carbossiterapia capillare?

La carbossiterapia capillare è un trattamento mesoterapico non chirurgico che serve a rigenerare i capelli persi o sofferenti attraverso infiltrazioni sottocutanee intradermiche di anidride carbonica (CO2). Il procedimento è effettuato nel cuoio capelluto al fine di ossigenare la zona, facilitando il rinnovamento delle cellule ciliate. L’effetto è un miglioramento generale della qualità dei capelli, riducendone così la caduta e accelerandone la crescita.

La carbossiterapia capillare aiuta anche ad eliminare i problemi di forfora e seborrea.

Quali sono i benefici del trattamento sui capelli?

Esistono attualmente studi che dimostrano l’azione della carbossiterapia nei trattamenti per la calvizie o l’alopecia. Nello specifico il trattamento incrementa una significativa rivitalizzazione del capello fermandone la caduta e recuperandone il colore naturale.

La procedura agevola l’aumento della microcircolazione sanguigna, migliorando l’apporto di nutrienti e ossigeno al cuoio capelluto e al follicolo pilifero.

Come funziona nello specifico l’utilizzo del CO2?

L’anidride carbonica è composta da un atomo di carbonio e due atomi di ossigeno, per la sua struttura è chiamata anidride carbonica.

Questo gas ha la caratteristica di non essere tossico e quando inoculato per via sottocutanea e intradermica viene eliminato per via aerea. Non produce un aumento della pressione sanguigna o variazioni della pressione parziale di ossigeno e CO2 a livello sistematico.

Dal sito di iniezione, la CO2 si diffonde facilmente nei tessuti adiacenti, svolgendo la sua funzione.

La carbossiterapia capillare è un trattamento doloroso?

No, non è doloroso. Durante le sessioni è possibile avvertire un leggero fastidio che scomparirà al termine delle infiltrazioni nel cuoio capelluto. Il più comune è che durante il trattamento il paziente avverta un formicolio nella zona, una sensazione di calore o una sensazione di distensione del tessuto e pressione, ma questi piccoli disagi dureranno solo pochi minuti.

Quante sessioni sono necessarie per vedere degli effetti?

Dipende dalle caratteristiche del capello di ogni paziente, anche se l’ideale è eseguire 10 sedute, 1 seduta a settimana o ogni 15 giorni, con una durata compresa tra 10 e 20 minuti per seduta.

Allo stesso modo, la carbossiterapia capillare può essere combinata con altri trattamenti per la caduta dei capelli come biorivitalizzazione del cuoio capelluto.

Quanto è importante la prevenzione per la caduta dei capelli?

E’ determinante, alle prime avvisaglie di leggero diradamento o perdita della qualità dei capelli sarebbe opportuno effettuare una visita tricologica. Nella maggior parte dei casi, molte forme di alopecia, se prese per tempo possono essere rallentate o addirittura fermate nel loro processo. In questa ottica, una terapia multi-disciplinare è la strada vincente per poter allontanare l’incubo della perdita dei capelli. Le cause scatenanti un diradamento spesso sono multi-fattoriali, di conseguenza è necessario agire su più fronti, con terapie topiche, trattamenti rivitalizzanti e, in casi estremi (quando la situazione è già avanzata) con gli autotrapianti.

Nello specifico la carbossiterapia per quali problemi ai capelli è utile?

Questo trattamento è particolarmente indicato per coloro che hanno i capelli deboli o che hanno una caduta regolare dei capelli: alopecia androgenetica, alopecia da stress, perdite stagionali. E’ un ottimo trattamento per dare vigore anche ai capelli assottigliati.

Dopo ogni seduta, è necessario prestare particolare attenzione?

Durante l’intero trattamento della carbossiterapia capillare, l’area trattata non deve essere massaggiata. Allo stesso modo, è consigliabile evitare il sole sulla testa.

Dopo il trattamento non c’è periodo di recupero e il paziente può tornare immediatamente al suo normale ritmo di vita e alle sue attività, senza alcun tipo di complicazione.

Dove effettuare questo trattamento?

La carbossiterapia capillare è un trattamento disponibile presso la nostra clinica MarianettiMED di Avezzano. La singola seduta ha un costo di 80 Euro, mentre i pacchetti da 10, hanno un costo di 700 Euro.

Il Dott. Pietro Cunsolo è disponibile per consulenze tricologiche presso la clinica il giorno 21 Aprile 2022.