The news is by your side.

Paziente da 24 ore su una barella del pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano

L'ira del sindaco di Aielli Di Natale: "Questo accade perché i nuovi protocolli sanitari impongono il tampone prima di ogni ricovero"

Avezzano. Una donna originaria di Aielli, avendo accusato un malore, è stata portata al pronto soccorso di Avezzano, dove è rimasta per 24 ore in attesa su una barella. A denunciare l’accaduto è stato il sindaco di Aielli, Enzo Di Natale.

“Mentre ieri scrivevo il post sul divieto di ammalarsi causa chiusura dei pronti intervento nella Marsica, una mia concittadina accusava un malore e veniva trasportata presso il pronto soccorso di Avezzano” scrive Di Natale. “I nuovi protocolli sanitari impongono il tampone prima di ogni ricovero. Il problema, sempre più serio, è che i tamponi, per molti motivi, non vengono effettuati in tempi rapidi, con la conseguenza che i pazienti rimangono parcheggiati nei locali del pronto soccorso in attesa di essere ricoverati nei reparti. È quello che è successo all’aiellese in questione, che da 24 ore è sopra una barella, ancora in attesa di questo benedetto tampone”.

“Come sapete, il 27 marzo mi arrivò la diffida dalla regione Abruzzo per quanto riguarda i test sierologici” afferma Di Natale. “Risposi alla nota il 1 aprile e colsi l’occasione per fare richiesta di accesso agli atti e chiedere al dipartimento di riferimento la quantità e il riparto in disponibilità territoriale dei tamponi, nonché, alla luce del dpcm del 31/01/2020 con la quale è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale, il programma degli acquisti dei predetti tamponi in ragione della già dichiarata semestrale emergenza sanitaria. In quella sede chiesi anche, come autorità sanitaria del mio territorio e responsabile della protezione civile, se fosse stato esercitato il ruolo di controllo e programmazione dei fabbisogni sanitari. Non ho ancora ricevuto nessuna risposta. Eppure, a distanza di 50 giorni, nonostante i proclami, la realtà rimane drammaticamente immobile. Una situazione non più accettabile” conclude il sindaco di Aielli.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto