The news is by your side.

Telecamere in parrocchia a Paterno per dire basta agli atti vandalici, don Antonello: pronto a denunciare

Avezzano. Non c’è stato niente da fare, a nulla sono valsi gli appelli e le richieste di collaborazione. Alla fine don Antonello Corradetti ha deciso di installare un sistema di video sorveglianza per controllare quello che accade nell’area della parrocchia 24 ore su 24. Proprio nei giorni scorsi, infatti, sono state rotte una bacheca, una cassetta delle lettere e una panchina. Per questo dopo gli ultimi atti vandalici don Antonello ha deciso di procedere all’installazione delle telecamere assicurare un pò di tranquillità all’intera parrocchia.

“Neanche una bacheca, una panchina, un tappeto è una cassetta delle lettere trova pace in questo paese”, ha commentato don Antonello, “a settembre verranno installate le telecamere per monitorare tutti i locali e gli spazi comuni. Quando verrà individuato il responsabile di ogni minimo danno non procederò bonariamente ma direttamente con denuncia presso le autorità competenti. Poi non dite “il prete ha denunciato mio figlio” se non si è in grado di educare i propri figli al rispetto del bene comune qualcuno ci dovrà pur pensare”.

Solo qualche mese fa il giovane sacerdote era stato costretto a chiudere il campetto della parrocchia stanco dei continui atti vandalici nell’area gioco. Il religioso, alla luce dei danni provocati nella notte, una domenica di marzo ha deciso di affiggere un cartello sul cancello e spiegare che il campo non sarebbe stato riaperto fino a quando “non si ci sarà rispetto del bene comune”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto