News in tempo reale

Partono le selezioni per l’Orchestra Giovanile “O.Respinghi” di Tagliacozzo

Tagliacozzo. L’associazione “Amici della musica di Tagliacozzo”, col patrocinio del comune di Tagliacozzo, indice la terza sessione di audizioni per la selezione degli orchestrali del complesso musicale “Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi”, complesso strumentale per lo studio e l’interpretazione della musica d’insieme. Condizioni per la partecipazione alle audizioni. La partecipazione alle audizioni garantisce l’avvenuta chitarriata musicaaccettazione del regolamento accluso al presente bando. Procedure per la selezione. La selezione degli aspiranti membri dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi” si svolgerà secondo quanto disposto nelle seguenti fasi:

 

Fase 1.  Invio delle candidature attraverso Domanda di Ammissione (pre-selezione);

Fase 2. Selezione dei partecipanti tramite audizione;

Fase 3. Comunicazione risultanze dell’audizione e Iscrizione all’Orchestra.

 

 

Requisiti di ammissione

La selezione è aperta a tutti. Considerato lo spirito dell’iniziativa, i posti in organico saranno assegnati prioritariamente ai giovani musicisti di età compresa tra i 13 e i 25 anni.

I partecipanti, al momento dell’audizione, dovranno essere in possesso di una discreta tecnica strumentale; a tal proposito può essere di riferimento quella necessaria al superamento dell’esame di passaggio alla seconda metà del periodo di studi dei corsi strumentali di conservatorio (“diplomino” del vecchio ordinamento).

Chi è già in possesso del diploma del periodo inferiore degli studi (diplomino) è ammesso d’ufficio; in tal caso è sufficiente allegare alla domanda di ammissione una copia del relativo certificato rilasciato dal conservatorio presso il quale è stato superato l’esame.

Parimenti, gli alunni delle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale che all’Esame di Stato dell’anno scolastico 2012/13 hanno riportato la votazione di 10/10 nella valutazione del proprio strumento potranno usufruire del “Premio di studio Orchestra Giovanile Respighi”, consistente nell’ammissione d’ufficio, allegando alla domanda d’ammissione la relativa certificazione.

 

 

Posti disponibili

Sono messi a concorso i posti per i seguenti strumenti:

Organico orchestrale

orchestra di base “classica”

orchestra “romantica”

orchestra “leggera”

 

strumenti aggiunti

strumenti aggiunti

1 flauto 1 ottavino  
2 oboi 1 corno inglese  
2 clarinetti 1 clarinetto basso  
1 fagotto 1 controfagotto  
  1 sax alto 1 sax tenore

1 sax baritono

2 corni in fa 1 corno  
1 tromba sib 1 tromba  
  2 tromboni, 1 trombone basso, 1 basso tuba  
1 timpanista 1 percussionista
  1 arpa  
3  primi violini 3 violini 1 tastiera
3  secondi violini 3 violini 2 chit. elettriche
3  viole 2 viole 1 basso elettrico
2  violoncelli 3 violoncelli  
1  contrabbasso 2 contrabbassi  

 

 

Invio delle candidature

 

Modalità di invio delle domande di ammissione:

La “Domanda di Ammissione” all’audizione, compilata in ogni sua parte e firmata dal genitore rappresentante legale se il candidato è minorenne o dal candidato maggiorenne, dovrà essere indirizzata al Direttore Artistico dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi” e inviata (preferibilmente posta raccomandata) al seguente indirizzo: prof. Fabio Monaco, via Ascanio 3, 67069 Tagliacozzo (AQ).

Ad essa vanno allegate la fotografia del candidato (debitamente incollata sulla domanda), eventuale curriculum musicale, la fotocopia del documento di identità del candidato (se minorenne accludere anche quella del genitore sottoscrivente). Nella domanda è obbligatorio indicare un recapito telefonico e un valido indirizzo di posta elettronica necessari per le comunicazioni da parte del Direttore Artistico.

E’ auspicabile che nella domanda siano riportati i nomi della scuola di provenienza e dell’insegnante, affinché, previa conseguente autorizzazione degli stessi, possano figurare nelle brochures di sala.

Tutti i dati sensibili saranno trattati secondo quanto disposto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali.

La “Domanda di Ammissione” alla selezione può essere scaricata dal sito http://www.comune.tagliacozzo.aq.itunitamente al regolamento (ultima pagina).

 

La domanda di partecipazione deve pervenire entro il 31/09/2013.

 

Qualora dovessero verificarsi dei posti vacanti, sarà presa in debita considerazione ogni eventuale richiesta di adesione giunta oltre i termini di presentazione delle domande di ammissione all’audizione.

 

 

La Commissione

La Commissione esaminatrice sarà presieduta dal direttore artistico dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi”  coadiuvato da maestri laureati nei conservatori.

La Commissione esaminatrice si riserva il diritto di ascoltare solo in parte il programma presentato, qualora questo risulti eccessivamente lungo o il candidato evidentemente dotato.

Il Direttore Artistico potrà, in qualunque momento, interrompere la prova o chiederne la ripetizione.  Le decisioni della Commissione esaminatrice sono insindacabili e inappellabili.

 

 

Audizioni

Le audizioni, a porte chiuse (è ammessa la presenza dei genitori dei minori), si svolgeranno presso l’Auditorium dell’Agenzia per la Promozione Culturale di Avezzano, saranno effettuate secondo l’ordine predisposto dalla Direzione Artistica in base alle richieste avanzate dai candidati e verteranno su:

  • una esecuzione su programma libero (durata massima 8 min.),
  • lettura a prima vista,
  • l’esecuzione di alcune scale e arpeggi nelle tonalità più in uso,
  • la conoscenza della tecnica di gestione del proprio strumento (accordatura, funzionamento ecc.).

 

I punteggi in decimi per ciascuna prova saranno sommati per raggiungere quello di graduatoria in quarantesimi. Il punteggio minimo di ammissione è 24/40. A parità di punteggio saranno scelti i candidati più giovani.

Il calendario delle audizioni sarà reso noto, tramite mail, il giorno 03/10/2013; dette audizioni inizieranno presumibilmente il giorno 05/10/2013 alle ore 15,00 e termineranno entro il giorno 07 dello stesso mese.

 

Accettazione

I candidati risultati idonei saranno contattati per accettazione immediata. Costoro, al fine di entrare a far parte dell’organico dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi” [1], si impegnano ad accettare integralmente e senza riserve quanto disposto dal Regolamento Generale per il funzionamento dell’Orchestra, a frequentare il Corso di Musica di Insieme e d’Orchestra dal 15 ottobre 2013 al 30 giugno 2014 ed a versare la somma annuale di Euro 10,00 all’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo”, curatrice del progetto, quale contributo per le spese di gestione dell’orchestra (partiture, spartiti, fotocopie, rimborso spese viaggi ecc.).

Il programma annuale degli studi sarà deciso, dal Direttore Artistico, in base all’organico orchestrale disponibile.

 

 

 

 

 

REGOLAMENTO GENERALE

 

 

1)     Ogni musicista, o chi per esso, presentando la “Domanda di Ammissione” all’audizione per la selezione o sottoscrivendo l’adesione all’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi” accetta integralmente tutto quanto contenuto nel presente regolamento e si impegna a rispettarlo senza alcuna riserva o condizione; tale disposizione, parimenti, è scrupolosamente osservata anche da tutti coloro che, a vario titolo, sono impegnati a garantire il funzionamento dell’Orchestra di cui si tratta.

 

2)     Finalità del progetto Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi” è quello di dare la possibilità a tutti i giovanissimi musicisti di incrementare la propria crescita intellettiva, culturale e musicale individuale e di gruppo. Inoltre si propone di:

  • valorizzare il ruolo formativo delle scuole musicali da cui provengono i musicisti;
  • attrarre i giovani verso lo studio consapevole di uno strumento musicale;
  • sviluppare una positiva socialità e un confronto costruttivo tra quei giovani che condividono la passione per la musica tramite un alto perfezionamento musicale d’insieme.

Questo, oltre alla cogestione dell’Orchestra insieme all’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo”, probabilmente, comporterà anche la futura collaborazione con altre strutture associative e sociali, con le istituzioni pubbliche, con enti locali ed enti culturali per la realizzazione di attività nel campo musicale e negli altri settori dell’arte, partecipando a concorsi, concerti, rassegne ed altre manifestazioni, anche internazionali.

 

3)     Nessun compenso è dovuto ai membri dell’Orchestra, direttore compreso, né a quei membri che eventualmente ne dovessero costituire qualsiasi altro organismo di gestione. La partecipazione al Corso di Musica d’Insieme è gratuita. Eventuali quanto auspicabili finanziamenti, sponsorizzazioni, donazioni o lasciti, unitamente ai 10 Euro di iscrizione al Corso di Musica d’Insieme, andranno a formare il “fondo comune”. Per quanto concerne la gestione del “fondo comune” si noti quanto riportato al punto 31 del presente regolamento.

 

4)     Il “fondo comune” è gestito dall’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo”.

 

5)     Direttore Stabile dell’Orchestra è il Direttore Artistico della stessa, m° Fabio Monaco, al quale spetta la designazione della segretaria dell’Orchestra e del Collaboratore Tecnico. Il Direttore Stabile ha facoltà di avvalersi di eventuali collaboratori musicali dell’Orchestra, di scegliere il repertorio (prevalentemente tratto dalla letteratura “colta”) e di vagliare la fattibilità artistico-musicale delle attività proposte in base al livello di preparazione dell’Orchestra, alle esigenze di organico e alla compatibilità con il calendario.

 

6)     Al Collaboratore Tecnico spetta la preparazione della sala prove, gestione delle parti e partiture orchestrali, sistemazione orchestra durante le esibizioni ecc. La sua attività è coordinata dal Direttore Artistico.

 

7)     Organo di gestione dell’Orchestra è il Consiglio di Amministrazione (d’ora in poi C. A.); tale organismo, che ha durata triennale, è costituito dal Direttore Artistico dell’Orchestra, dal Presidente e dal Tesoriere dell’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo”, e da tre membri maggiorenni dell’organico orchestrale o esercenti la parentale potestà dei relativi musici della stessa. Questi ultimi sono designati dai membri maggiorenni dell’orchestra e dagli esercenti la patria potestà degli orchestrali minorenni.

 

 

8)     Il C.A. si riunisce previa convocazione del Direttore Artistico o del Presidente dell’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” o dall’insieme dei tre membri di cui al punto7. Le riunioni del C. A. sono valide quando nelle sedute sono presenti almeno il Direttore Artistico unitamente al Presidente dell’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” e un solo membro di cui al punto 7. Nelle decisioni prese a maggioranza, a parità di voti, prevale quello del Direttore Artistico, eccezion fatta per quanto riguarda la sola variazione dei singoli punti del presente Regolamento Generale, come riportato al punto 32 del medesimo. A tale organismo spetta altresì l’esclusiva gestione dei rapporti dell’Orchestra con le istituzioni esterne. Rappresentante dell’Orchestra è il Presidente dell’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo”.

 

9)     Considerato il fine culturale che l’Orchestra si prefigge, l’organico orchestrale si rinnova ogni tre anni. La permanenza dei singoli membri nell’Orchestra potrà essere superiore ai tre anni qualora per quei posti non dovessero concorrere altri aspiranti. Il turnover straordinario, comunque, avverrà sempre in occasione della sostituzione dei membri rinunciatari o assenti o radiati.

 

10)  Qualora dovessero verificarsi dei posti vacanti sarà presa in debita considerazione ogni eventuale domanda di adesione giunta oltre i termini di presentazione delle domande di ammissione all’audizione. L’inserimento in orchestra avverrà sempre previa audizione presso la Direzione Artistica dell’Orchestra.

 

11)  Nel caso in cui la scelta di un brano musicale dovesse comportare l’aggiunta di ulteriori strumenti all’organico di base (orchestra classica) si procederà all’inserimento di quei candidati risultati idonei col punteggio più alto.

 

12)  Le prove, non pubbliche, avranno la durata massima di tre ore. Al fine di agevolare l’andamento delle prove, ad ogni buon conto, ogni orchestrale riceverà un “memorandum” al momento dell’adesione.

 

13)  Le prove si svolgeranno, per gentile concessione dell’Agenzia per la Promozione Culturale di Avezzano, presso l’Auditorium dell’Agenzia citata.

COMPORTAMENTO

 

L’appartenenza all’Orchestra rappresenta motivo di orgoglio e soddisfazione per ogni ragazzo e ragazza che ne fanno parte; questa deve essere sostenuta da un’equa dose di serena serietà che aiuta la formazione personale di ogni individuo. Appartenere ad una compagine come questa è indice di preparazione, di disciplina e di maturazione personale, in parte assicurata dall’audizione in ingresso, in parte costruita in corso d’opera attraverso le prove e le esibizioni che si terranno pubblicamente. Tanto premesso:

 

14)    Ogni membro dell’Orchestra è tenuto a partecipare al corso sempre preparato.

Gli spartiti, consegnati non prima di 14 giorni dalle prove per sezione e 30 giorni da quelle generali, andranno accuratamente studiati superando personalmente ogni eventuale difficoltà tecnica. Eventuali difficoltà di musica d’insieme saranno superate tramite le prove per sezione prima (generalmente due) e d’orchestra dopo.

 

15)  L’accettazione del presente regolamento comporta da parte di ogni musicista l’assidua e puntuale partecipazione a tutte le prove che si terranno, generalmente a scadenza settimanale[2], secondo un calendario stilato dal Direttore Artistico dell’Orchestra e da questi comunicato di volta in volta o, straordinariamente, con un anticipo di almeno tre giorni tramite e-mail.

 

16)  Per una questione di rispetto reciproco e per poter permettere la sostituzione dei membri effettivi dell’Orchestra, le eventuali assenze degli orchestrali devono essere comunicate alla segreteria dell’orchestra con 3 giorni di anticipo sulla data stabilita.

 

17)  E’ possibile ritirarsi dall’Orchestra, senza alcun onere da parte del membro rinunciatario, purché tale richiesta avvenga prima dei 30 giorni che precedono un concerto o esibizione, perché in caso contrario si potrebbe arrecare un serio danno a carico dell’intera compagine. In questo caso, l’essersi ritirato comporta la perdita di ogni diritto di rimborso spese viaggi.

 

18)  La quinta assenza[3] al Corso di Musica di Insieme e d’Orchestra o la seconda nelle esibizioni pubbliche causerà all’orchestrale assenteista la conseguente radiazione dall’organico. La sostituzione spetterà a colui che, per il medesimo strumento, nella selezione ha ottenuto il punteggio immediatamente più alto; questi rimarrà in orchestra fino alla scadenza del periodo di permanenza spettante al musicista sostituito. Il musicista radiato potrà rientrare in orchestra secondo le modalità previste dal turnover[4].

 

19)  Per agevolare un eventuale turnover, ma soprattutto per permettere la sostituzione temporanea degli orchestrali effettivi, ogni candidato risultato idoneo nella selezione può chiedere copia degli spartiti impiegati in orchestra, relativi al proprio strumento. Anche nell’eventuale temporanea sostituzione dei membri effettivi si farà sempre riferimento alla graduatoria stilata in base alle risultanze dell’audizione.

 

20)  Dato per scontato che tutti i membri dell’Orchestra sono consapevoli del fatto che vede ogni orchestrale essere indispensabile a tutti gli altri, anche l’abbandono di una singola prova sarà computata come assenza totale dalla prova stessa, eccezion fatta per i provenienti da L’Aquila, Sora e Sulmona per motivi di viaggio (30 minuti di “elasticità” permessi).

 

21)  Tutti gli orchestrali sono tenuti a partecipare ai concerti programmati durante il corso, come riportato al punto 2 dell’art. 4 del bando di concorso.

 

22)  L’accettazione del presente regolamento vale come liberatoria circa le eventuali riprese audio-video che dovessero occorrere; anche in queste occasioni nessun compenso può essere preteso dagli orchestrali, direttore compreso.

 

23)  Al termine di ogni anno di corso, l’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” rilascerà un “Attestato di partecipazione” a firma del Presidente e del Direttore Artistico dell’Orchestra. Tale attestato non sarà rilasciato a coloro che abbandoneranno l’orchestra prima della fine dell’anno di corso.

 

 

responsabilità E DISCIPLINA

 

24)  Il direttore dell’Orchestra è responsabile unicamente dell’istruzione musicale. Pertanto, nessuna responsabilità, circa l’incolumità dei minori, può gravare su questi.

 

25)  Ogni membro dell’Orchestra è civilmente e penalmente responsabile delle proprie azioni; a tal proposito è ammessa, al Corso di Musica di Insieme e d’Orchestra, la presenza di un singolo esercente la parentale potestà nei confronti del proprio minore.

 

26)  Ogni membro dell’organico orchestrale è personalmente responsabile di ogni eventuale danno arrecato agli strumenti e alle infrastrutture proprie e a quelle messe a disposizione dell’Orchestra.

 

27)  Ogni musicista utilizzerà esclusivamente la propria strumentazione musicale, della quale ne sarà unico custode e responsabile, assumendosene personalmente ogni onere per l’eventuale smarrimento, danneggiamento o uso improprio contro persone o cose.

 

28)  E’ facoltà del direttore allontanare occasionalmente dall’Orchestra coloro che non osservano il presente regolamento, o che non hanno una corretta condotta durante prove e performance, o comunque, con il loro reiterato scorretto comportamento impediscono lo svolgimento del corso; per questi stessi motivi il Direttore Artistico può anche proporre al C. A. la radiazione dall’Orchestra. Il temporaneo allontanamento dal Corso di Musica di Insieme e d’Orchestra sarà computata come assenza.

 

 

CONTABILITA’

 

29)  La contabilità e le spese manageriali dell’Orchestra sono gestite dall’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” che le amministrerà in un capitolo proprio, nell’esclusivo interesse dell’Orchestra.

 

30)  Il libro contabile (nel quale è registrata la gestione del “fondo comune” dell’Orchestra) curato dal Tesoriere dell’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” sarà visionabile in qualunque momento da chiunque (facente parte a vario titolo dell’Orchestra) ne faccia richiesta.

 

31)  Entro il 31 agosto di ogni anno di corso l’Associazione “Amici della Musica di Tagliacozzo” ha l’obbligo di impiegare gli avanzi di management giacenti nel “fondo comune” in favore esclusivo dell’orchestra. Nell’ipotesi in cui non si rendesse necessario alcun investimento logistico, è ammessa la divisione del “fondo comune” fra gli orchestrali al solo titolo di rimborso spese viaggi. Nella divisione di tale fondo si farà opportuno riferimento soprattutto alle spese di trasporto sostenute dagli orchestrali, resesi necessarie per frequentare il corso. I criteri di ripartizione sono stabiliti dal C.A. Eventuali avanzi di gestione rimarranno nel Fondo Comune per sommarsi alle nuove entrate dell’anno successivo.

 

32)  Il presente Regolamento Generale, composto da 32 punti, potrà essere aggiornato o variato solo dal “Consiglio di Amministrazione” in base alle esigenze di funzionamento dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi”.

La variazione di ognuno dei 32 punti cardine del presente regolamento può AVVENIRE SOLO in presenza del collegio perfetto e CON decisione presa all’unanimità e non a maggioranza.

 

 

Termine del regolamento generale.

CURRICULUM DEL M° FABIO MONACO

 

Fin dal 1975 ha tenuto numerosi concerti come pianista solista e in varie formazioni cameristiche, per svariate Istituzioni; molti per beneficenza: CRI, FLATO, SIDEF, Telethon, Sovrano Militare Ordine Di Malta ecc.

1976    Intraprende la carriera di professore di Musica con le prime supplenze.

1977    Seguirà il corso di Composizione tenuto dai m. P. Renosto, N. Samale e A. Sbordoni.

1980    Si diploma in pianoforte ed è tirocinante per 2 anni in conservatorio.

1983    Supera l’esame di ammissione presso la S.I.A.E. con la qualifica di Compositore.

1984    E’ nominato Direttore Artistico dell’associazione “Amici della Musica” di Tagliacozzo.

1985    E’ assunto di ruolo nella Scuola Media Statale dove si distinguerà per laboriosità, disponibilità, puntualità e serietà nell’insegnamento della propria disciplina.

1990    E’ fautore e presidente (per 4 anni) dell’associazione PAN (Protezione, Arte, Natura).

1994  Compone le musiche per il documentario sulla vita del venerabile don Gaetano Tantalo realizzato dalla “Cinemontaggio 88”.

1995    Compone le musiche per il documentario a fumetti “Il borgo di Corradino nel III millennio”.

1996    Presso il conservatorio “A. Casella” di L’Aquila, segue i corsi sull’applicazione dell’informatica musicale, indetti dal Dipartimento di Composizione e Musicologia dell’Ispettorato dell’Istruzione Artistica.

1997    E’ fautore e componente del complesso “I Solisti Abruzzesi”, di cui fa parte G. Gatti (noto baritono di fama internazionale voluto da Zubin Mehta in “Tosca” e “Traviata” trasmesse in mondovisione) per il quale revisiona brani sacri e realizza il CD “Stella d’Oriente” presentato nel 13° “Festival di Mezza Estate”.

1998    Si riscrive in conservatorio per seguire l’intero corso di Musica Elettronica tenuto dal m° Michelangelo Lupone, direttore del C.R.M. di Roma.

2000    In occasione del Giubileo, su incarico delle Comunità Montane “Marsica 1”, “Valle del Giovenco” e “Valle Roveto”, con il patrocinio della Regione Abruzzo, compone le orchestrazioni di brani natalizi per soprano, tenore, baritono, coro a 4 parti e orchestra con i quali incide il CD “ Natale sognando la Marsica”.

dal 2002 in poi è referente del progetto extra scolastico “Gli strumenti della Musica” nel quale insegna Pianoforte.

2003    Istruisce 5 ragazzi della scuola di appartenenza i quali, suonando un brano medioevale per cinque strumenti, vincono il 1° premio del concorso relativo al progetto “Corradino”.

2005    Realizza all’interno del progetto scolastico “Artefestival” il musical “Aggiungi un posto a tavola” istruendo di persona, nella parte musicale, tutti gli alunni iscritti ai corsi di strumento del citato progetto “Gli strumenti della Musica” (flauti, clarinetti, trombe, flicorni, trombone, sassofoni, chitarre, tastiere, percussioni, pianoforte, cantanti e coro).

2006    Istruisce i propri allievi che vincono, componendo un inno a don Gaetano Tantalo, il 1° premio nel concorso “don Gaetano Tantalo”.

2011    In qualità di direttore dell’orchestra “Sulle ali della musica” dell’istituto di appartenenza istruisce i propri allievi che vincono il 2° premio al Concorso Nazionale di Musica di Campobasso per le scuole.

2011    Dal Collegio Docenti è designato direttore dell’orchestra d’istituto “A. Argoli”.

2012    In qualità di direttore dell’orchestra “Sulle ali della musica” dell’istituto di appartenenza istruisce i propri allievi che vincono il 1° premio al Concorso Nazionale di Musica di Campobasso per le scuole.

2012  Ideatore e fautore dell’Orchestra Giovanile Classico-Leggera “O. Respighi”, ne è lo stabile Direttore Artistico.

2013    Sta curando personalmente il progetto di riscoperta e valorizzazione dell’opera sinfonica del M. Vincenzo Manno (1901/81) in collaborazione con la “Preludio Music” di Milano.

Ha seguito i corsi di direzione d’orchestra tenuti dal m° Luciano Bellini. Ha diretto la John Cabot Chamber Orchestra, l’orchestra da camera dell’Accademia Clivis, il Choro Romani Cantores.

 

Da oltre un decennio svolge l’attività di regista audio, tecnico del suono e consulente musicale nelle riprese audio professionali. Fra i molti rilevanti incarichi di sound engineer ricevuti (tra tutti va menzionata la produzione di un master matrice di stampa per il violinista R. H., I° violino dei Wiener Philarmoniker, che suona uno Stradivari del 1711 di proprietà della Banca Austriaca), ha curato di persona la registrazione, l’editing, il mixing e il mastering di due opere liriche in prima incisione mondiale assoluta (il “Decebalo”[5] di L. Leo -con Angelo Manzotti- e “Il pastore di Corinto”[6] di A. Scarlatti, entrambe realizzate dal complesso “Romabarocca Ensemble” del M° Lorenzo Tozzi), commissionate dalla casa discografica BONGIOVANNI di Bologna.



[1] Provvisoriamente “ENTE DI FATTO” costituito da tutti coloro che ne sottoscrivono l’adesione.

[2] Per quanto possibile si cercherà di stabilire le prove d’orchestra sempre nello stesso giorno (da definire). Eccezionalmente, per cause di forza maggiore, sarà possibile avere anche due prove a settimana.

[3] La settima assenza per i provenienti da L’Aquila, Sora, Sulmona o Rieti.

[4] Si puntualizza che l’apparente rigidità insita in tale argomento è fondamentale per la vita stessa dell’orchestra.

Riferimenti di catalogo       [5] GB 2412/13-2

[6] AB 20013