News in tempo reale

Palpava il sedere delle ragazze in strada, scovato il molestatore seriale di Avezzano

Avezzano. È stato riconosciuto come quel giovane che avvicinava donne più o meno giovani mentre passeggiavano o facevano jogging per toccare loro il sedere. Dopo le indagini degli agenti del commissariato di Avezzano e della polizia locale il pm della Procura di Avezzano, Maurizio Maria Cerrato ha richiesto per un giovane avezzanese una misura cautelare.

O.M., 25enne, non potrà ora più allontanarsi dalla città in cui risiede, non potrà uscire di notte e dovrà tutti i giorni presentarsi in caserma per firmare.

Le indagini di poliziotti e agenti della municipale sono partite dopo tre denunce presentate da tre donne diverse che hanno raccontato di un giovane tra i venti e i 30 anni, che, tra l’altro aveva sempre più o meno lo stesso abbigliamento e quindi si è reso anche facilmente riconoscibile agli agenti che pattugliano il territorio di Avezzano ogni giorno.

Mentre era in sella alla sua bici, usava avvicinarsi alle sue vittime e poi tastare con forza e a più riprese i loro glutei. Un episodio si è verificato alla Pineta, uno sul Monte Salviano e uno in Piazza Torlonia.

A ridosso di uno dei tre episodi un pomeriggio il giovane era stato anche segnalato insieme ad altre persone, di fronte al Liceo Classico di Avezzano, dove era stato individuato un assembramento di giovani e per questo sono state allertate le forze dell’ordine.

Una volta portato in commissariato il 25enne aveva avuto, nei confronti degli agenti, un atteggiamento  di scherno e di sfida, così come si legge nel dispositivo che ha ordinato per lui la misura cautelare.

Fondamentale, nell’attività di indagine degli agenti della polizia locale, coordinati dal comandante Luca Montanari, le riprese delle telecamere sia pubbliche che private.

Il reato di cui dovrà rispondere è violenza sessuale. Il suo avvocato difensore è Mario Del Pretaro.