News in tempo reale

Palestre inagibili e ragazzi senza ginnastica, critiche in consiglio: l’ira dei genitori

Tagliacozzo. Palestre inagibili e ragazzi senza ginnastica dall’inizio dell’anno scolastico. Accade alle scuole Bevilacqua e Argoli dove non viene svolta l’educazione fisica da quasi tre mesi. Non mancano le proteste di genitori e ragazzi e ora sulla vicenda intervengono anche i consiglieri comunali Alfonso Gargano e Roberto Giovagnorio che chiedono al Comune una soluzione immediata. “Questa situazione di immobilismo è inaccettabile”, affermano, “e nonostante l’anno scolastico sia iniziato da tre mesi e il Comune fosse perfettamente a conoscenza della precaria situazione delle palestre delle due scuole, arrivati a dicembre ancora il problema non è stato risolto. A causa dell’assenza di decisioni da parte dello stesso Comune gli studenti non possono mai svolgere la prevista attività fisica”. La palestra della scuola Argoli è inagibile e chiusa a causa di un’ordinanza sindacale. L’inagibilità è stata stabilita dai tecnici dopo i controlli e le verifiche sismiche sugli edifici scolastici. Scuola argoli di Tagliacozzo istituto onnicomprensivoUn provvedimento, protestano i consiglieri, “emessa solamente dopo una nostra insistente richiesta al sindaco”. Sulla scuola Bevilacqua, aggiungono, “non è ancora dato sapere nulla di ufficiale. La grave difficoltà politica in cui versa il Comune di Tagliacozzo purtroppo si ripercuote su tutte le situazioni, comprese quelle primarie quali il mondo della scuola. Il sindaco”, chiedono i consiglieri, “dovrebbe prendere una decisione immediata sulla sistemazione dei nostri ragazzi, e non capiamo come è possibile che fino a oggi non sia stato ancora fatto”. Della questione si parlerà nel prossimo consiglio comunale dove verrà chiesta una presa di posizione all’amministrazione con un’interrogazione. Nel prossimo Consiglio Comunale, chiederemo pubblicamente al sindaco di attivarsi a risolvere tale problematica, dato che, nonostante una nostra precedente segnalazione, per risolvere l’increscioso episodio, lo stesso sindaco, non ha mosso un dito.
Sulla scuola Bevilacqua interviene l’assessore Angelo Poggiogalle che annuncia l’apertura nel giro di tre o quattro giorni: “La palestra è stata ristrutturata e sistemata, ora tornerà a funzionare nel migliore dei modi. Gli interventi di manutenzione”, afferma, “hanno richiesto molto tempo, ma ora la struttura è pronta”. Restano ancora dubbi sulla situazione dell’Istituto Argoli. L’ipotesi sarebbe quella di utilizzare il centro sportivo del tennis, che dista poche centinaia di metri dalla scuola. Ma per ora il provvedimento non è stato ancora adottato. In quel caso non sarebbe neanche necessario l’impiego di bus per il trasporto degli studenti. Ma si tratta soltanto di supposizioni.