News in tempo reale

Otorinolaringoiatra: da maggio disponibile nella clinica MarianettiMED

Al via le consulenze di otorinolaringoiatria nella clinica MarianettiMED di Avezzano, che ancora una volta si dimostra essere una delle realtà mediche polifunzionali più avanzate della Marsica.

A partire da Maggio 2022, sarà possibile effettuare visite periodiche su appuntamento con il Dott. Antonio Iademarco, otorinolaringoiatra specializzatosi al Policlinico Gemelli di Roma e che si occupa di orecchio, naso e gola. Diagnosi, trattamento e monitoraggio di tutte le patologie e i disturbi che possono colpire questi distretti corporei.

Di cosa si occupa l’otorinolaringoiatra?

Un otorinolaringoiatra è un medico formato nella gestione e nel trattamento, sia medico che chirurgico, di pazienti con malattie e alterazioni dell’orecchio, del naso, della gola e delle relative strutture della testa e del collo.

Le sue abilità speciali includono la diagnosi e la gestione delle malattie delle orecchie, dei seni paranasali, della laringe, della cavità orale e della faringe, così come le strutture del collo e del viso.

Quando bisogna rivolgersi a questo specialista?

Bisogna rivolgersi a un otorinolaringoiatra nel caso in cui si abbiano disturbi in tali distretti. Nella prima visita, lo specialista indicherà il percorso da intraprendere (diagnostico-terapeutico, medico o chirugico) per risolvere la problematica insorta.

Cosa tratta nello specifico questo specialista?

Le orecchie. La perdita dell’udito colpisce una persona su dieci. L’otorinolaringoiatra è formato sia nel trattamento medico che chirurgico dei disturbi dell’udito, di infezioni alle orecchie, dei disturbi dell’equilibrio, dei rumori nelle orecchie (acufene) e dei disturbi del nervo facciale e di altri nervi cranici.

Naso. La sinusite cronica è uno dei problemi di salute più comuni nella popolazione. Prendersi cura della cavità nasale e dei seni paranasali è una delle principali competenze ORL. La gestione della patologia nasale include allergie e disturbi dell’olfatto. Altre patologie trattate sono la poliposi nasale, l’ipertrofia dei turbinati, la roncopatia (russamento) e le apnee ostruttive del sonno.

Gola. Comunicazione (parlare e cantare) e ingestione degli alimenti. È anche tipico dell’ORL gestire le malattie della laringe (apparato che emette la voce) e della faringe (porzione superiore del tubo digerente). Ciò include sia i disturbi della voce che quelli del linguaggio. Tra gli altri problemi trattati quelli correlati alla deglutizione, oppure le patologie riguardanti tonsille e adenoidi, molto frequente nell’infanzia.

La testa e il collo. Questa regione centrale del corpo include importanti nervi che controllano la vista, l’olfatto, l’udito e i movimenti del viso, così come numerosi linfonodi.

Come avviene una visita con l’otorinolaringoiatra?

La visita ha l’obiettivo di valutare visivamente ogni distretto del capo e del collo di pertinenza dello specialista che si avvarrà anche di apparecchi a fibre ottiche per valutare meglio la situazione.

Dall’osservazione e dal riconoscimento della patologia si proporrà al paziente un percorso diagnostico che può essere strumentale o radiologico. Il percorso strumentale prevede esami audiologici riguardanti lo stato di salute dell’udito e la fibrolaringoscopia per valutare lo stato dell’ipofaringe e della laringe.

Il percorso radiologico prevede invece esami diagnostici come l’ecografica, la TAC o la risonanza magnetica.

Nei casi più semplici la sola visita e la proposta terapeutica, con successiva visita di controllo possono risolvere la problematica. In casi più complessi la valutazione delle indagini richieste permette allo specialista di proporre al paziente un percorso clinico chirurgico, farmacologico o riabilitativo, per la soluzione della patologia presente.

Il Dott. Antonio Iademarco è disponibile per consulenze in otorinolaringoitria presso la clinica il giorno 10 maggio 2022.