The news is by your side.

Ortomedia lancia un grido d’allarme: i prodotti del Fucino non si vendono più, sacrifici vani (video)

2.768

Il mercato dei prodotti agricoli del Fucino registra un trend negativo; poca è la domanda e tanti gli alimenti ortofrutticoli che rimangono invenduti e vengono buttati via insieme a mesi di lavoro e di sacrifici. Le aziende agricole marsicane, dopo aver lottato durante il periodo di lockdown per l’assenza dei braccianti, stanno ora attraversando un momento altrettanto difficile. A lanciare un grido di allarme è Ortomedia di Angelucci Modesto, che ci ha raccontato cosa sta succedendo

“Abbiamo superato i mesi della pandemia con non poche difficoltà ma non abbiamo ceduto”, ci ha raccontato il team di Ortomedia, “abbiamo fatto del nostro meglio per far funzionare la macchina. Ora che la situazione si è leggermente ripristinata dal punto di vista pandemico, però, ci stiamo imbattendo in un altro ostacolo: la domanda dei prodotti agricoli della nostra campagna è in calo e la nostra merce non viene venduta, in particolar modo i finocchi”.

Le temperature che caratterizzano questi mesi estivi non sembrano aiutare la situazione. Dopo aver combattuto contro gelate e tramontane, a rendere più complessa la gestione dei campi è l’eccessivo caldo che si sta verificando in questi giorni.

“A causa delle temperature elevate che si registrano sia di giorno che di notte”, ha continuato, “la produzione sta correndo, anticipando la fase della raccolta. Questo non ci permette di distribuire in maniera omogenea la lavorazione e la messa in vendita dei prodotti; i finocchi che dovevano essere tagliati il 20/25 luglio, per fare un esempio, sono invece oggi già pronti. Stiamo provvedendo quindi alla fresatura (trinciatura) del terreno che si traduce in spreco di merce e di denaro”.

“Il nostro, oltre ad essere un grido d’allarme, è un appello anche alle istituzioni che dovrebbero salvaguardare le poche aziende agricole rimaste nei campi a investire a credere in questo lavoro. Siamo abituati a combattere e continueremo a farlo ma abbiamo bisogno dell’appoggio di tutti per non rendere vani i numerosi sacrifici (anche economici) che ogni anno facciamo per valorizzare i prodotti agricoli provenienti dal nostro splendido territorio”, ha concluso il team.

VIDEO TRINCIATURA TERRENO:

 

Banner ortomedia

#adv #advertising