The news is by your side.

Oli saturi versati nel terreno della pineta e rifiuti speciali sotto agli alberi, i residenti chiedono risposte sul caso

Avezzano. Rifiuti speciali abbandonati nella pineta in via Massa D’Albe. E’ quanto segnalato dai residenti nella zona compresa tra  i due incroci di via Ugo La Malfa e via Carlo Alberto della Chiesa. Dell’olio saturo è stato versato nel terreno in più punti e inoltre  è stato danneggiamento il travertino del marciapiede di via Ugo La Malfa, incrocio con via Massa D’Albe.

Nella  zona sono stati terminati da pochi giorni gli interventi per i nuovi marciapiedi,  sul tratto di strada  dove verrà inaugurato il parco dei dinosauri. In particolare, il bordo del travertino  del marciapiede presenta dei danni probabilmente causati per il passaggio di un mezzo meccanico.

Sullo stesso marciapiede in direzione di Massa D’Albe, spiega un residente, “c’è una vistosa macchia nera di una probabile emulsione bituminosa, versata da ignoti sotto a un pino ubicato a bordo marciapiede e poco distante un indumento (pantalone tuta bianca) abbandonato apparentemente sporco con la stessa sostanza.

Sullo stesso marciapiede incrocio  c’è una seconda vistosa macchia nera di una probabile emulsione bituminosa, versata da ignoti sotto a un pino. Segnaliamo”, continuano i residenti, “questa situazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sul dovere di segnalare certi comportamenti scorretti. Abbiamo segnalato la situazione telefonicamente  al comando dei vigili urbani di Avezzano”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto