News in tempo reale

Nel consiglio comunale di Carsoli arriva il consigliere Berardino Giuliani al posto di Lugini

Carsoli. Si è svolto lunedì il Consiglio Comunale con all’ordine del giorno la surroga da Consigliere  Comunale di Lugini Giampaolo e la convalida a Consigliere Comunale  di  Berardino Giuliani, detto Dino, primo tra i non eletti nella lista “ADESSO si cambia!!!”. L’apertura del Consiglio Comunale, fatta dal nuovo Presidente del Consiglio Imperiale , dopo l’appello,  in cui risultavano assenti l’Assessore Granaroli e il Consigliere Mazzetti, è seguita conla lettura della delibera e la sua approvazione. Veniva votata all’unanimità la convalida a Consigliere Comunale di Giuliani Berardino, detto Dino e lo stesso veniva invitato a sedersi al tavolo dell’assise. Il neo Consigliere Giuliani, del Gruppo Adesso si cambia, riceveva il plauso e calorosi auguri da parte di tutti i presenti e il Sindaco, nel prendere la parola, rimarcava l’impegno che ognuno è chiamato a dare. Rivolgendosi al Consigliere Giuliani, a nome della Maggioranza, diceva di essere certo di poter costruire insieme un percorso a sostegno degli interessi della collettività. Il Consigliere Giuliani dopo la sua presentazione e i consueti ringraziamenti, nel rimarcare il suo impegno concreto come opposizione costruttiva, la quale senza di essa le Democrazia viene meno,  chiedeva al Presidente del Consiglio e a tutta l’Assise di rivedere gli orari di convocazione del Consiglio; rendendoli più consoni alle esigenze dei cittadini, questo anche come esempio di vicinanza e di attenzione dell’Istituzione verso gli stessi. Altro punto chiesto è stato riguardo lo stato di degrado in cui versa il fiume Turano. Visibile a tutti in particolar modo nel tratto che attraversa Carsoli. “In risposta agli orari di convocazione dei prossimi Consigli, il Presidente Imperiale, nel prendere atto della formale richiesta, riteneva che la stessa merita attenzione”, ha spiegato Domenico De Santis del gruppo Adesso si cambia, “per quanto riguardava il fiume Turano, il Sindaco rispondeva consiglio comunale carsoliche le competenze del Comune non riguardano l’alveo, interessato al degrado, e comunque già da tempo sono stati ben informati della situazione gli Organi Competenti i quali verranno di nuovo sollecitati. A seguire  dopo altre informazioni di natura prettamente organizzativa il Presidente del Consiglio chiudeva l’assise consiliare. Il Gruppo “ADESSO si cambia!!!” nel riformulare gli auguri di buon lavoro al suo nuovo Consigliere Giuliani, e di ringraziamento all’ex Consigliere Lugini,  oltre a non far mancare il supporto necessario, al suo Consigliere, per contribuire alla salvaguardia degli interessi dei cittadini, rimarca con forzadi essere, sempre, ben disponibile nel prestare la propria opera di ricerca per lo sviluppo e per la crescita, nell’interesse dei cittadini e del territorio tutto. E quando parliamo di Territorio Tutto intendiamo tutta la Piana del Cavaliere, nessuno escluso, sempre che la Maggioranza sia aperta a riceverla! E’ ovvio, di ogni Amministrazione. Come tutti sappiamo , a breve i nostri ragazzi saranno chiamati a iniziare il nuovo Anno Scolastico e il problema Scuola, nel nostro territorio è sempre lì. Le nostre Amministrazione della Piana hanno difficoltà a sedersi attorno ad un tavolo e parlare con voce univoca nell’interesse dei ragazzi e delle loro famiglie. Il problema Scuola ribadiamo, dal 2005, è sempre lì, e certamente, la burocrazia fa la parte del leone, partegarantita anche  dai nostri amministratori, ogni Comune va per i fatti suoi. Per non parlare del problema Trasporti, si ricorda che il neo Presidente della Regione Abruzzo D’Alfonso, come alcuni organi di stampa scrissero,che se chiamato a guidare la Regione, uno dei suoi primi impegni sarebbe stato quello di interessarsi alla risoluzione del problema Trasporti, in particolar modo la tratta ferroviaria tra la costa e la capitale, che grava soprattutto sui Lavoratori pendolari e sugli Studenti e sulle altre tipologie di trasporto dicendo inoltre che : “….rendere facili gli spostamenti delle persone significa specializzare tutta la Regione e renderla competitiva”. Come non essere d’accordo! Siamo in attesa,  in paziente attesa affinché questi Signori che promettono, promettono, diano concrete risposte e non si nascondano sempre dietro il muro della burocrazia, anche perché la stessa non è stata costruita dai cittadini. Inoltre aggiungiamo che al trasporto ferroviario andrebbe rivisitato, come il Presidente D’Alfonso disse,  anche quello su gomma rendendolo più snello e più congeniale con le realtà locali. Questo a salvaguardia della vitalità dei nostri piccoli centri, altrimenti saranno condannati alla desertificazione come purtroppo sta avvenendo. Siamo ben felici di sederci attorno ad un tavolo tecnico-politico e dare le nostre soluzioni speriamo che qualcuno ci chiami,o almeno ci ascolti, altrimenti lo chiamiamo noi a rispondere davanti ai cittadini. Le promesse vanno mantenute, non accettiamo e non meritiamo di essere considerati gli ultimi di un territorio che alla Regione Abruzzo ha dato tanto”.