News in tempo reale

Nasce il consorzio del bacino imbrifero montano Liri – Garigliano con 30 comuni

Morino. Nei giorni scorsi sindaci e amministratori si sono incontrati nella sede della Comunità Montana Montagna Marsicana per la costituzione del Consorzio del bacino Bacino Imbrifero Montano Liri-Garigliano dai 30 comuni che ne fanno parte, per la riscossione e gestione dei sovracanoni BIM degli impianti elettrici del Bacino Imbrifero Montano Liri-Garigliano. All’incontro hanno partecipato numerosi sindaci e rappresentanti dei 30 Comuni della Regione Abruzzo ricadenti nel BIM Liri-Garigliano, l’Assessore Regionale Donato Di Matteo, il Consigliere Regionale Lorenzo Berardinetti, il Direttore della Federazione nazionale dei consorzi di Bacino Imbrifero Montano, Pietro Giacomelli. Ha indetto e presieduto la riunione il sindaco di Morino Roberto D’Amico, coordinatore dei Comuni del BIM, sono stati relatori Antonio Mattei, presidente della Commissione per il BIM, Gianni Petricca, Responsabile tecnico del Comune di Morino e Pierluigi di Felice componente della commissione BIM. I relatori hanno illustrato le 17-06-2015leggi esistenti che tutelano i Comuni ricadenti nei Bacini Imbriferi Montani, le somme dovute e mai versate dai concessionari, le azioni finora svolte, in ambito nazionale dagli altri Consorzi BIM e in ambito locale dalla Commissione BIM presso il Comune di Morino. Il Direttore di FederBIM, ha portato al tavolo di lavoro le esperienze fatte con altri BIM in Veneto, Lombardia e Toscana ed ha ribadito l’importanza di portare avanti azioni congiunte per raggiungere un accordo con i concessionari e recuperare quanto dovuto, auspicando non si debba agire legalmente e complimentandosi con la commissione BIM per aver raggiunto già accordi con alcuni concessionari.
L’Assessore Regionale Donato Di Matteo ha chiuso l’incontro sottolineando l’urgenza di consorziare le forze dei comuni in una forma giuridicamente valida per tutelare i territori montani e per portare avanti non solo azioni come quelle legate al recupero dei crediti dei concessionari ma anche per rafforzare l’identità del territorio e per far sentire maggiormente la propria voce e far valere le esigenze di un territorio montano ricco di risorse come il nostro, ma purtroppo penalizzato dal momento storico che stiamo vivendo.
L’incontro si è concluso con l’impegno e l’adesione da parte dei sindaci e dei rappresentati dei Comuni a proseguire l’iter che porterà alla costituzione di un consorzio del Bacino Imbrifero Montano Liri Garigliano che potrà favorire le piccole comunità locali nelle attività di ristoro delle risorse idriche rese disponibili ai fini di un’attività di sviluppo locale.