The news is by your side.

Muore a 20 giorni dall’operazione a una spalla, la famiglia presenta una denuncia. Aperta un’inchiesta

Avezzano.Viene operata alla spalla e muore dopo 20 giorni, i familiari presentano una denuncia. Sono state settimane di agonia per la famiglia di Maria Rosaria Tommasoni, 67enne di Monte Rotondo, provincia di Roma. La donna si era recata all’ospedale di Avezzano ad agosto per sottoporsi a un intervento alla spalla.

L’operazione, però, non è andata bene e la donna è finita in terapia intensiva. I giorni successivi sono stati difficili e dolorosi per la famiglia della paziente che dalla rianimazione non è più uscita. Dopo 20 giorni di calvario la 67enne è morta lasciando la famiglia sgomenta.

Dal momento che le cause che hanno portato la donna alla morte per i familiari non erano chiare hanno deciso di rivolgersi alle autorità competenti. I carabinieri della compagnia di Avezzano, ai quali i suoi cari si erano rivolti per sporgere denuncia, hanno aperto un’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Avezzano, Ugo Timpano, per far luce sulla vicenda. I militari hanno già sequestrato la cartella clinica della donna che servirà a ricostruire quanto accaduto.

Potrebbe piacerti anche