The news is by your side.

Morte di Sara, dimesso l’investitore e portato in carcere. Domani l’interrogatorio

Aielli. È stato dimesso questa mattina, dall’ospedale San Salvatore dell’Aquila, il marocchino accusato dell’omicidio stradale di Sara Sforza, ventitreenne di Aielli. Rinchiuso nel carcere di Avezzano, domani mattina, l’uomo sarà sottoposto all’interrogatorio di garanzia disposto dal Gip del tribunale di Avezzano.

Il due gennaio scorso, alla guida con patente sospesa e sotto l’effetto di alcol e droga, il 25enne ha effettuato un sorpasso azzardato travolgendo l’auto della giovane vittima e ferendo il fidanzato.

L’interrogatorio di garanzia, che si sarebbe dovuto tenere nei giorni scorsi, è stato rinviato per motivi di salute in attesa delle dimissioni.  

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto