The news is by your side.

Monsignor Massaro e i due segni di fraternità: il passaggio nella casa Fratelli Tutti e nel carcere di Avezzano

563

Avezzano. Monsignor Massaro, nuovo vescovo della diocesi dei Marsi, prima del suo insediamento incontrerà due segni di fraternità e e farà un passaggio nella casa Fratelli Tutti e nel carcere della città di Avezzano.

Il nuovo vescovo si insedierà ufficialmente nella diocesi marsicana il 3 ottobre, nella cattedrale di Avezzano. Massaro il 21 settembre, in occasione della festa di San Matteo Apostolo ed Evangelista, verrà consacrato vescovo nella Cattedrale di Andria alle 17.30. Nel medesimo orario farà il suo ingresso solenne nella cattedrale di Avezzano domenica 3 ottobre, prendendo il posto di monsignor Pietro Santoro che è stato eletto, nel 2007, da Papa Benedetto XVI vescovo di Avezzano.

Il vescovo dei Marsi, monsignor Pietro Santoro, lascerà infatti venerdì la diocesi di Avezzano. Il saluto alla sua comunità ci sarà il pomeriggio, alle 18, in Cattedrale ad Avezzano.

Santoro questa mattina, in occasione della presentazione del progetto tra Comune di Avezzano e Caritas volto a dare sostegno ai più bisognosi e a combattere l’emergenza abitativa, ha portato in sala Consiliare i saluti del nuovo vescovo, monsignor Massaro.

“Molti di voi”, ha detto Santoro, “hanno preso parte all’inaugurazione della struttura che entrerà in funzione dopo l’ingresso del nuovo vescovo. Proprio monsignor Massaro nel giorno del suo insediamento incontrerà due segni di fraternità: farà un passaggio nella casa Fratelli Tutti e nel carcere. La diocesi in questi anni, affinché la fraternità diventi concreta e non solo uno slogan, ha realizzato dei segni come la mensa Caritas che serve dignitosamente non solo il pranzo ma colazione, pranzo e cena. Poi c’è la bottega solidale e tante altre iniziative che sono simboli di un percorso. E poi c’è la Caritas, braccio operativo del cuore della diocesi. C’è poi una rete di quotidianità fatta di ascolto, di incontri, di un tessuto operativo che è il segno distintivo di un cristiano”.

 

Monsignor Massaro, nato nel 1967, ha studiato prima nel seminario di Andria e poi a Molfetta. Ordinato sacerdote il 5 dicembre del ’92 da monsignor Raffaele Calabro, ha sempre condotto l’attività pastorale al servizio della diocesi di Andria.  Don Giovanni ricordando la sua ordinazione sacerdotale disse qualche anno fa “ricordo che mio padre non mi disse nulla, la mia mamma mi disse di aspettare ma io decisi di entrare in seminario”.

Ecco il patto tra il Comune di Avezzano e Caritas per l’emergenza abitativa e il sostegno ai più bisognosi