News in tempo reale

Mobilitazione contro il Cam e la privatizzazione dell’acqua. Il Comitato scende in campo

Avezzano. Il Comitato Marsicano in difesa dell’acqua pubblica, presieduto da rossella Rei, scende in campo dopo le dichiarazioni del presidente del Consorzio acquedottistico marsicano, Gianfranco Tedeschi. «Nel  presentare il piano industriale», spiegano dalcomitato referendario, «il presidente e amministratore delegato  del  Cam  ha annunciato che entro dicembre il 40 per cento della quota capitale sarà essere venduta ai  privati  e contemporaneamente ha sottolineato la necessità di completare l’iter della Legge Regionale del settore idrico entro il 31 marzo, per evitare la privatizzazione prevista dalla legge nazionale. C’è qualcosa di contraddittorio in questo ragionamento», sottolineano, «soprattutto, alla luce  della richiesta di moratoria, presentata  dal Comitato Referendario alla Camera dei Deputati con oltre 20mila firme , sulle scadenze del Decreto Ronchi e della Legge Calderoli, oltre all’elenco degli Enti Locali che hanno approvato atti formali a sostegno di tale richiesta. E’ necessario , quindi, che il Comitato Marsicano per l’acqua pubblica si riveda per prendere una posizione più esplicita in merito a questi argomenti». Un incontro è stato fissato per lunedi 21 febbraio alle ore 18.30 nella sede dell’associazione Rindertimi in via Fratelli Rosselli, 79  ad Avezzano.