News in tempo reale

Minacce su Facebook alla Pezzopane, botta e risposta tra la senatrice e il m5S

Avezzano. “Il M5s marsicano non solo non si dissocia da chi mi ha minacciato su Facebook, al contrario sembra giustificarlo, ammettendo le minacce come un legittimo diritto di critica”. Lo dichiara la senatrice Pezzopane, dopo la nota del M5S in merito alle minacce comparse su Facebook. “Il diritto di critica è sacrosanto. Ogni cittadino, me compresa, può esprimere le sue opinioni. Ma una cosa è la libera esposizione del pensiero, anche critico, altro è il ricorso a frasi minacciose. E l’artefice lo ha fatto a nome del M5S marsicano. Sono stata minacciata al fine di inibirmi la presenza nella Marsica, dove, se presente, troverei una cattiva accoglienza da parte del Movimento 5 Stelle marsicano. Mi sarei aspettata una netta dissociazione da un Movimento, che è regolarmente presente nelle istituzioni, ed invece lo giustificano, mostrandosi però più realisti del re. Il paradosso è che, infatti, mentre chi mi ha Minacce Facebook alla Pezzopane 2minacciato mi ha chiesto successivamente scusa, ammettendo di aver sbagliato, e sia lui, sia un avvocato mi hanno contattato su Facebook chiedendomi di non denunciarlo, i 5 stelle sembrano condividere e giustificare un gesto sbagliato, come ammesso dallo stesso artefice della minaccia, senza prendere le distanze da un linguaggio violento. Anzi lo incoraggiano riempiendo una pagina con un comizietto di luoghi comuni da campagna elettorale. Non querelerò l’artefice delle minacce prosegue la senatrice- accetto le sue scuse, sperando siano sincere. Non fa una bella figura il M5S che avrebbe dovuto dire di non condividere certe minacciose forme di violenza. La Marsica, a cui sono legatissima, mi vedrà sempre protagonista di impegno e di presenza costante, anche se a qualcuno non gradite. E ringrazio i tanti cittadini, il PD, gli amministratori, il vicepresidente consiglio regionale D’Amico e i tanti che mi hanno espresso affetto e solidarietà”.