News in tempo reale

Vertenza Micron: l’azienda incontra i sindacati nella sede di Confindustria. Positivo il giudizio delle parti sociali

Avezzano. Sindati e azienda a Confindustria per discutere del futuro della Micron. Ieri mattina, nella sede di Confindustria L’Aquila, la direzione Aziendale Micron, ha incontrato i vertici di Confindustria, le segreterie provinciali di Fim-Fiom-Uilm-Fismic e le Rsu. Il tavolo, che era stato richiesto dalle parti sociali dopo le lettere inviate dal direttore Riccardo Martorelli sulla scarsa produttività del sito industriale, è stato un modo per fare il punto sull’andamento dell’azienda. Il direttore del sito marsicano, Martorelli, ha delineato uno scenario di potenziale ripresa del sito, precisando che il miglioramento continuo della produttività è condizione necessaria per cogliere la tendenza che si delinea positiva nel mercato. “In questa ottica si inseriscono la focalizzazione alla riduzione degli sprechi nelle operazioni correnti di tutte le persone (ottica lean), l’ottimizzazione dei flussi del processo produttivo e gli investimenti in nuovi macchinari che oggi consentono al sito di Avezzano di avere una linea allo stato dell’arte a livello mondiale per le sue produzioni”. “Micron e’ da sempre attivamente impegnata per mantenere condizioni competitive del sito agendo sia sulle leve interne che su quelle esterne”, ha fatto notare il responsabile delle Relazioni Industriali, Fama’. “Il dialogo con il territorio è fondamentale e l’impegno della società, esemplificato nell’ultimo periodo dalla costruzione di un partenariato importante per animare un polo di innovazione regionale in ambito ICT, è costante nel tempo. Un pezzo fondamentale per la competitività del sito deve essere costruito insieme tra azienda e Sindacato e l’occasione è immediata in quanto e’ necessario procedere al rinnovo del contratto aziendale, affrontando le tematiche tipiche dell’organizzazione del lavoro attraverso le quali azienda e Sindacato partecipano a costruire un pezzo di quella competitività necessaria a guardare con positività al futuro”. Attraverso il raggiungimento di questi obiettivi il sito di Avezzano potrà avere la possibilità di rimanere competitivo nel tempo e di “costruirsi” la credibilità necessaria a far in modo che si continui a puntare sullo stesso. Martorelli dichiara di essere fiducioso nelle responsabilita’ di lavoratori e organizzazioni sindacali affinche’ si riescano a generare le condizioni necessarie a garantire il futuro del Sito.

Il sindacato ha accolto in maniera favorevole il dato positivo, esprimendo però anche  la perplessità relativa alla differenza fra le notizie fornite  nelle riunioni ufficiali  e quelle invece inviate nei messaggi di allarme a tutti i  dipendenti. La FIM-CISL vede comunque nella contrattazione futura (di secondo livello) una delle possibili soluzioni ai problemi, che attraversano in questo momento il sito di Avezzano. Il lavoro, per raggiungere questo obiettivo, inizierà domani con una prima riunione  della RSU,  per la stesura di una bozza contrattuale. A breve inoltre,  verranno comunicate le date delle prossime assemblee unitarie,  che chiariranno ulteriori dubbi ed eventuali novità.