News in tempo reale

Medicinali dall’Abruzzo destinati all’Ucraina, raccolti 110 colli dai Cavalieri di Malta

Arriveranno a destinazione 15mila euro di medicinali tramite corridoio umanitario attivato dall'ambasciata Ucraina dell'Ordine

Avezzano. Dallo scoppio della guerra nell’est Europa, l’Ordine di Malta, tramite le sue agenzie di soccorso ed il Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom), sta mobilitando ingenti risorse, essendo attivamente impegnato in Ucraina e nei paesi confinanti ove, in ossequio ai secolari carismi melitensi “Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum”, fornisce aiuti di emergenza, cibo, sostegno sanitario, psicosociale e alloggio temporaneo alle migliaia di rifugiati che quotidianamente attraversano le frontiere e fuggono dal paese in guerra.

Il Malteser International (Agenzia di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, struttura che si occupa delle missioni umanitarie internazionali), attualmente ha istituito e coordina senza sosta, sul campo, l’impiego di migliaia di volontari dell’Ordine di Malta tra cui il Cisom, per fornire aiuto ed assistenza con forniture mediche, letti da campo, cucine da campo e strutture di prima accoglienza, compresi servizi navetta e punti medici mobili operativi lungo le frontiere e all’interno della stessa Ucraina. Le attività dei volontari, le strutture poste in essere e la consegna in sicurezza degli aiuti umanitari alle persone bisognose sono attualmente garantite da un corridoio umanitario sotto la piena protezione del diritto internazionale creato su richiesta delle Ambasciate dell’Ordine di Malta alle Autorità Ucraine e agli ambasciatori ucraini in Germania, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Romania e Moldavia.

In questo drammatico contesto, anche i cavalieri e le dame della Delegazione Abruzzo e Molise del Sovrano Militare Ordine di Malta, con la preziosa collaborazione del Raggruppamento Abruzzo e Molise del Cisom, si sono attivati organizzando una raccolta di beni di prima necessità, fondi e, in particolare, farmaci e materiale di primo soccorso. L’attività svolta in tutto il territorio abruzzese-molisano ha posto in evidenza, ancora una volta, la grande generosità delle locali popolazioni a cui va un sentito e vivo ringraziamento, unitamente al plauso per la fattiva disponibilità e per lo slancio partecipativo, al Gruppo Volontario dell’Associazione nazionale carabinieri – sezione di Montesilvano per la logistica, alle Confraternite dell’Arcidiocesi di Chieti-Vasto, alle farmacie e alle parafarmacie aderenti all’iniziativa.

I farmaci ed i materiali di primo soccorso, raccolti in 110 colli, confluiranno in breve tempo nel Magazzino nazionale Cisom di Milano per la successiva immissione in teatro bellico tramite il predisposto corridoio umanitario attivato dall’Ambasciata Ucraina dell’Ordine di Malta.

La Delegazione di Abruzzo e Molise dell’Ordine Malta, nell’apprezzare la significativa risposta di partecipazione solidale alla sofferenza di popolazioni colpite dalla guerra, ringrazia di vero cuore tutti coloro che hanno donato, nello spirito di comune supporto all’umanità sofferente.