News in tempo reale

Maxi rissa di Capistrello: l’opposizione accusa il sindaco di aver sottovalutato il problema

Capistrello. I consiglieri comunali Dina Bussi e Vittorio Silvestri tornano sulla maxi rissa che si è accesa tra i giovani di Capistrello e i giovani di Luco dei Marsi in occasione della festa di Sant’Antonio, commentando le dichiarazioni che il primo cittadino Francesco Cicciotti ha rilasciato sui social.

“Nel nostro paese si sono verificati fatti spiacevoli nei giorni scorsi e le dichiarazioni del sindaco Ciciotti hanno provocato un’ondata di indignazione generale. Di sicuro, questo non poteva e non può essere ignorato, men che meno durante il consiglio comunale. In effetti, tra la maggioranza c’era una certo nervosismo, tanto che quando l’argomento è stato toccato la presidente del Consiglio ha ben pensato di togliere la parola alla consigliera Bussi. Una cosa molto grave ed ingiustificata. Abbiamo sollevato in consiglio critiche all’atteggiamento del sindaco per aver sminuito una vicenda di violenza tra giovani che invece andrebbe compresa e approfondita. Si è resa necessaria addirittura la presa di posizione della madre di uno dei ragazzi coinvolti per contestare le incomprensibili dichiarazioni del primo cittadino”.

“Ci dovremmo chiedere cosa stiamo facendo per questi ragazzi e se non sia il caso di investire maggiori energie per dare opportunità, cultura e lavoro ai nostri giovani. Ma di questo in consiglio a quanto pare non se può parlare, visto che ci è stata tolta brutalmente la parola sull’argomento”, concludono i consiglieri.

Leggi anche:

Maxi rissa alla festa del paese, scontro tra giovani di Capistrello e Luco: grave un ferito

Nuovi dettagli sulla maxi rissa di Capistrello, venti giorni di prognosi per il minorenne pestato a sangue