The news is by your side.

Maturità, svelate tracce e autori. Mille marsicani alle prese con Sciascia e Ungaretti, il precursore dell’Ermetismo

Al via la prima prova di Italiano degli esami di Maturità 2019 per quasi mille studenti marsicani e oltre 11mila abruzzesi. L’appuntamento più atteso era alle  8.30 con l’apertura del plico telematico.

“Il porto sepolto”, confluita nel 1942 nella raccolta L’allegria, di Giuseppe Ungaretti, Corrado Stajano e “Eredita’ del Novecento” e Leonardo Sciascia sono tra le tracce proposte per la prima prova scritta dell’esame di maturità 2019.

La password per accedere alle tracce è stata pubblicata sul sito del Ministero, www.miur.gov.it, e sui profili social. Le commissioni d’Esame coinvolte quest’anno sono 13.161 per 26.188 classi. I candidati iscritti alla Maturità in tutta italia sono 520.263, di cui 502.607 interni e 17.656 esterni.

Prima dell’apertura della busta è stato calcolato che uno studente su sei ha cercato  le tracce on line ma è stato avvertito, anche dalla polizia postale, che erano solo  fake news.

Secondo le prime rilevazioni del Miur, il tasso di ammissione all’Esame è del 96,3%.La seconda prova è in calendario domani, sempre dalle 8.30. Nei giorni delle prove scritte, è confermato il divieto tassativo per i candidati di utilizzare cellulari, smartphone, pc e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini, pena l’esclusione dall’Esame.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto